Raccolta differenziata, Palazzolo al 72%. E’ secondo tra i comuni bresciani sopra i 20mila abitanti. Cotelli: “Dati soddisfacenti; contro gli incivili telecamera mobile gestita dalla Polizia locale”

Dopo Montichiari, dunque, Palazzolo sull’Oglio è il comune bresciano più virtuoso sopra i 20mila abitanti. Questo è quanto emerge dai dati pubblicati il 29 settembre dall’Osservatorio Provinciale dei Rifiuti che fanno riferimento all’anno 2016.

Palazzolo passa dal 71.44% di raccolta differenziata fatta registrare nel 2015 al 72,05% del 2016. Un ulteriore miglioramento, seppur lieve, rispetto ai dati del 2015.

La produzione totale di rifiuti è stata di 8.989 tonnellate nel 2016 (di cui 2.649 tonnellate di rifiuti non differenziati e 6.339 tonnellate di raccolta differenziata), per una produzione procapite di 1,23 kg al giorno di rifiuti (1,15 kg/ab al giorno nel 2015) per un costo all’anno per abitante di 111,7 euro. Costo sostanzialmente invariato rispetto al 2015 che aveva fatto registrare 111,5 euro all’anno per abitante. La produzione procapite di rifiuti seppur aumentata rispetto al 2015 è comunque al di sotto della media provinciale che nel 2016 ha fatto registrare l’1,40 kg al giorno.
Continua a leggere

Palazzolo. Aspettando il Natale una pista di pattinaggio in piazzale Giovanni XXIII e tre giorni all’insegna del gusto e della tradizione.

Si svolgerà nelle giornate di Venerdì 8, Sabato 9 e Domenica 10 Dicembre 2017 la manifestazione denominata “Aspettando il Natale: il Gusto e la Tradizione incontrano la Piazza”.

L’iniziativa – proposta dall’associazione culturale Area CreAttiva – ottenuto il parere favorevole della Giunta Comunale, si svilupperà in Piazza Roma con l’allestimento di diversi operatori commerciali, alimentari e non, per proporre al pubblico prodotti di qualità ed eccellenze del territorio. Continua a leggere

Terremoto Marche, oggi sarà consegnata una casetta in legno donata da Ass. Volontari Palazzolo e dalla ditta Lanfranchi S.p.A

Sabato 18 novembre il Gruppo comunale Volontari di Protezione Civile di Palazzolo sull’Oglio in rappresentanza del Comune di Palazzolo sull’Oglio e in collaborazione con l’Associazione dei Comuni Bresciani, consegneranno al Comune di Gualdo in provincia di Macerata, recentemente colpito pesantemente dal terremoto del 2016, una casetta in legno prefabbricata di dimensioni metri 6×6, donata dall’Associazione volontari per Palazzolo e dalla ditta Giovanni Lanfranchi S.p.A.

Il trasporto verrà effettuato dal Comitato Croce Rossa di Palazzolo sull’Oglio, mentre il montaggio sarà a cura Gruppo comunale Volontari di Protezione Civile.

Domenica 19 novembre alle ore 12:00 ci sarà la cerimonia di consegna della casetta alla presenza del Sindaco di Gualdo Giovanni Zavaglini e del Sindaco di Palazzolo sull’Oglio Gabriele Zanni e della Direttrice dell’Associazione Comuni Bresciani Veronica Zampedrini. Continua a leggere

Teatro Sociale, ecco i prossimi eventi. Stasera Massimiliano Loizzi omaggia Gaber

Dopo il successo e i SOLD-OUT degli spettacoli “Coppia aperta, quasi spalancata” della Compagnia romana Mò.Mì del 28 Ottobre e di “Teatro da Paura, il ritorno” di Filodirame in doppia replica il 31 ottobre, questo fine settimana, presso il Teatro Sociale di Palazzolo sull’Oglio, gestito dalla Compagnia Filodirame, prosegue la Stagione Teatrale 2017-2018: saranno in replica due spettacoli della Stagione di Teatro 2.0 e Teatro Ragazzi ed un seminario teatrale;

– SABATO 18 NOVEMBRE alle ore 21:00 – per la Stagione 2.0, MASSIMILIANO LOIZZI E I MERCANTI DI STORIE saranno in scena con “IO ED IO, GABER SECONDO I MERCANTI DI STORIE”: uno spettacolo di TeatroCanzone ispirato al mondo, alla musica e alla poesia di Giorgio Gaber. Loizzi, accompagnato dal maestro Melucci e la piccola orchestra dei Mercanti di Storie narrerà, con le sue doti di improvvisazione e la sua verve satirica e poetica, una vita fatta di incredibili accadimenti intrecciati alla vita stessa del Paese. Un racconto fatto per tappe, segnate dalle canzoni di Gaber, che narra le storture e contraddizioni della vita e della politica.

Costo: 15€ intero, 13 € ridotto (under 26 anni, over 65 anni) Continua a leggere

21 novembre Giornata Nazionale degli Alberi, ecco tutte le info


Non vi sono alberi pari agli alberi di questa terra; in autunno le loro foglie non cadono, ma diventano d’oro (J.R.R. Tolkien)

Martedì 21 novembre ricorre la “Giornata Nazionale degli Alberi”, riconosciuta ai sensi dell’art. 1 della Legge n. 10 del 14/01/2013 (norme per lo sviluppo degli spazi verdi urbani), con l’obiettivo, attraverso la valorizzazione e la tutela dell’ambiente e del patrimonio arboreo e dei boschi, di promuovere politiche di riduzione delle emissioni, la prevenzione del dissesto idrogeologico e la protezione del suolo, il miglioramento della qualità dell’aria, la valorizzazione delle tradizioni legate all’albero nella cultura italiana e la vivibilità degli insediamenti urbani.

In occasione di tale giornata le scuole palazzolesi di ogni ordine e grado, in collaborazione con l’Associazione Ekoclub di Palazzolo sull’Oglio, hanno organizzato dal 21 al 24 novembre una serie di iniziative didattiche per far comprendere alle giovani generazioni il valore inestimabile degli alberi in ogni ambiente, città ed ecosistema e l’importanza del rispetto assoluto per la natura. Continua a leggere

[8MM] DELUDENTE ‘THE PLACE’, I CONSIGLI DELLA SETTIMANA E UNA CHICCA FIRMATA DAVID FINCHER

Questa settimana ho deciso di andare a vedere un prodotto di casa nostra, tanto atteso dopo l’ultimo acclamato PERFETTI SCONOSCIUTI: il nuovo film di Paolo Genovese “The Place”.
Il palinsesto comincia a diventare più folto considerando che ci avviciniamo sempre più alla Notte degli Oscar di Febbraio, nonostante ciò il mese di Novembre non ha messo in risalto niente di eclatante.
Entriamo nel particolare.

THE PLACE

/// Regia di Paolo Genovese. Un film con Valerio Mastandrea, Marco Giallini, Alessandro Borghi, Silvio Muccino, Alba Rohrwacher. Genere Drammatico – Italia, 2017, durata 105 minuti. Distribuito da Medusa. ///

Comincio subito col dire che la pellicola mi ha deluso tantissimo. Ero a conoscenza della provenienza dell’idea del regista. Il film prende spunto (uso un eufemismo, considerando che la ricopia pari pari) da una serie tv americana chiamata “The Booth at the End” di Cristopher Kubasik. Voleva qualcosa che costasse poco ed avesse una resa immediata. Una tavola calda anni ’50, un uomo misterioso seduto ad un tavolo con un quadernone, una serie di sconosciuti che si alternano davanti a lui. Sconosciuti di tutti i tipi: una anziana, una suora, una giovane donna, un uomo e, tanto per citare un vecchio film, “tutti vogliono qualcosa”. Lui segna tutto sul suo quaderno, sia le richieste che i compiti assegnati affinchè i desideri si realizzino. Continua a leggere