images

AL PDH “IL GRANDE BLUFF DEL VIRAL”, GIOVEDI 20 LUGLIO ORE 19.30.

Un talk provocatorio che esplora i più recenti trend della comunicazione e prova a sfatare i grandi miti del viral marketing: passaparola che Internet ed i social network possono ampliare in modo esponenziale.

Ne parla Michele Pagani al Palazzolo Digital Hub, giovedì 20 luglio 2017, alle 19.30

Cosa governa la propagazione dei contenuti, su internet? Quali sono le logiche alla base dei fenomeni virali?

Come può un’azienda sfruttare queste nuove dinamiche di diffusione dei contenuti?

Come può definire sé stessa, rendendo il proprio interlocutore un vettore di valori di brand, oltre che di contenuti?

Come possono propagarsi spontaneamente tali contenuti? Continua a leggere

gabriele200

Zanni-bis: riconfermata la giunta uscente con alcune novità. Ecco tutti i nomi

Dopo un sereno confronto con le tre liste civiche e con molti sostenitori il Sindaco Gabriele Zanni ha scelto di riconfermare totalmente la giunta uscente, per proseguire con una squadra affiatata che è già operativa sul territorio e ha molti progetti da portare a termine. Inoltre si tratta di un forte segnale di continuità con i precedenti cinque anni di amministrazione che i cittadini hanno dimostrato di aver apprezzato.

Ci saranno anche importanti novità: Gianmarco Cossandi sarà nominato ViceSindaco, mentre i consiglieri di maggioranza hanno scelto di proporre al Consiglio Comunale la candidatura di Matteo Gatto alla Presidenza.

Le deleghe saranno le seguenti: Continua a leggere

politica-megafono

ADRIANO ARCANGELI REPLICA AD ALESSANDRO MINGARDI: “COMMENTO PIENO DI FALSITA’ E BUGIE”

Di seguito la replica di Adriano Arcangeli al comunicato della civica MOS (“Arcangeli e Bertoli hanno utilizzato l’Associazione il Maestrale, che riceve finanziamenti pubblici ed ha una sede data dal Comune, per fare campagna elettorale a Forza Italia e a Stefano Raccagni” NDR):

“Egr. Sig. Alessandro Mingardi,

 
                mi riferisco all’articolo da Lei scritto su Facebook sotto “Analisi al Voto” dove, per leggere il contenuto si deve “cliccare” sul link “MOSPALAZZOLO.IT”.
                Scorrendo l’articolo, che suppongo sia farina del suo sacco, anche perché firmato da lei, si arriva ad un capitolo molto interessante intitolato “ARCANGELI &  GIULIANA BERTOLI” in neretto.
                Ebbene, innanzi tutto mi farebbe piacere vedere in quale contesto, il sottoscritto, ha apostrofato “farabutto e delinquente” chicchessia persona e in quale occasione. Mi risulta che questa espressione sia stata usata su un social da Giuliana Bertoli ma senza alcun riferimento specifico a persone. Non credo proprio sia stata rivolta a Lei, non sarebbe stato degno di nota! Pertanto ritengo la sua illazione di bassa lega, non degna di rilievo.
Per quanto riguarda la lettera da me inviata,  sa leggere e capire una lettera o meno?

Continua a leggere

17884041_685619701624181_5915050144362757017_n

LE COLPE DI RACCAGNI, BORDATA ALL’ASS. “IL MAESTRALE” E ANALISI POLITICA POST ELEZIONI: MINGARDI SI TOGLIE TUTTI I SASSOLINI E INDICA LA STRADA PER RIPARTIRE

Riceviamo e inoltriamo dalla civica MOS:

“E’ giunto il momento di fare un’analisi oggettiva e completa sulle elezioni amministrative di Palazzolo sull’Oglio. Seduti sulla riva del fiume abbiamo aspettato, oggi siamo nella piena facoltà per poter esprimere ciò che pensiamo dati alla mano.  Il popolo è sovrano e il verdetto dev’essere accettato e compreso.

Terzi classificati. I MOS hanno scritto una pagina importante della storia politica palazzolese. Dobbiamo essere orgogliosi di ciò che siamo, di quello che abbiamo fatto e soprattutto di come l’abbiamo fatto. Siamo consapevoli di aver dato tutto ciò che era nelle nostre forze e possibilità, per quest’avventura. Una lezione di stile e di vita, di coraggio e di coerenza!

Grazie a tutti i MOS sia a quelli che con coraggio ci hanno messo la faccia lavorando in prima linea, sia a quelli che con lo stesso impegno hanno lavorato supportandoci. Fantastici, strepitosi!

Parte dei palazzolesi, al primo turno, hanno alzato la testa, 1001 attestati di fiducia ai MOS (10.83% con picchi del 17% in alcuni seggi)! Da soli, abbiamo dimostrato di essere in assoluto la terza lista/forza politica della Città: doppiata Forza Italia, doppiata Palazzolo Civica con FdI, doppiata Città in testa, doppiata la civica di Impegno. 1001 voti nostri, zero d’indotto, con il 65% dell’affluenza. Terza forza politica, in assoluto, della Città!

Se calcolassimo i dati, escludendo gli ultimi due seggi (tallone d’achille S.Pancrazio), la percentuale aumenterebbe di qualche punto. Il 10.83% è stato raggiunto anche perché da soli e staccati dai partiti, quindi evitiamo somme algebriche prive si senso. Insomma: 1001 voti sono un’impresa straordinaria. Sono 1001 voti nostri! Grazie agli amici cattolici. Unica nota negativa: per 40 voti perdiamo il secondo consigliere.

Di noi hanno detto di tutto: i fatti hanno dimostrato che le voci erano tutte bugie. I MOS quando dicono una cosa è quella. Per noi la parola data ai cittadini è l’unica cosa che conta! Al ballottaggio abbiamo lasciato Libertà di voto.

Mos ballottaggio

La squadra ufficiale MOS, Domenica 25 giugno 2017 ore 10.45 dopo aver fatto colazione insieme al Bar La Piazzetta, è andata a votare, basta verificare i registri.
Votare è sia un diritto ma anche un dovere. Se qualcuno non è stato in grado di intercettare elettorato libero o convincere gli astenuti, non è un problema nostro.

Era il 2011 quando in tre ci trovammo in un bar di Palazzolo per parlare di questo progetto. Nel 2012 la presentazione ufficiale dei MOS. Anni di gratificazioni e sacrifici, di soddisfazioni e delusioni, di rabbia e gioia. Anni in cui le parole d’ordine sono sempre state le stesse: aggregare, costruire, partecipare e condividere. Il segreto dei MOS è il gruppo, la voglia di condividere e proporre idee nuove per la propria Città. Abbiamo dimostrato sia che è possibile gestire un’associazione senza gravare sulle casse comunali, sia che è possibile occuparsi di politica-amministrativa al di fuori delle “stanze dei bottoni”.

Oggi siamo all’interno di quelle stanze e vogliamo dire la nostra. La storia MOS continua..

Centro Sinistra di Gabriele Zanni

Palazzolo avrà come Sindaco, per altri 5 anni, il centro sinistra di Gabriele Zanni. Una visione diametralmente opposta alla nostra. Il centro sinistra ha confermato in blocco i voti del 2012 al primo turno (4407) e li ha riconfermati al ballottaggio (4476). Ha vinto senza aiuti, dato che i suoi voti al ballottaggio sono rimasti invariati. Ricordiamo che 4476 voti equivalgono solo a circa il 33% degli elettori palazzolesi. http://www.comune.palazzolosulloglio.bs.it/istituzionale/elezioni-comunali-2017

Il centro sinistra ha puntato tutta la campagna elettorale sulla “continuità”, elencando alla gente l’operato dei questi 5 anni. Nel 2012, al primo turno, la coalizione guidata da Gabriele Zanni prese 3095 voti. Nel 2017 i voti al primo turno sono stati 4407 pari al 47.66%. Un aumento di circa 1400 unità, probabilmente il medesimo elettorato moderato perso dalla coalizione di centro destra guidata da Stefano Raccagni. Nel 2012, al ballottaggio, Zanni prese 4607 voti. Si evince che i moderati che sostennero Zanni al ballottaggio del 2012 hanno riconfermato la loro fiducia in massa al candidato sindaco uscente, già al primo turno. Palazzolo Città in Testa è la nota negativa della coalizione: nonostante, in questi 5 anni, abbia animato e indirizzato l’operato dell’Amministrazione, ha diminuito i suoi voti rispetto al 2012.

Complimenti a Gianmarco Cossandi, risultato essere il candidato più preferenziato. Per il bene della Città, Buon Lavoro.

Centro Destra di Stefano Raccagni

Il centro destra partitico ha fallito sotto molteplici punti di vista. In questo caso è affondato un progetto e quando una nave affonda, non per problemi tecnici, il maggior responsabile è il comandante. Stefano Raccagni è riuscito nell’impresa di distruggere, a livello istituzionale, il Centro Destra palazzolese.  http://elezioni.interno.it/comunali/scrutini/20170611/G030151240.html. In un momento storico dove il centro destra ha vinto praticamente ovunque. Il condottiero che doveva riunire il centro destra porta in Consiglio Comunale SOLO candidati leghisti. Continua a leggere

2017-06-19-PHOTO-00000607

“Ho ricevuto una lettera, dal contenuto indecente, che invitava a votare…”: un palazzolese ci scrive e invia le lettere [FOTO]

Riceviamo e inoltriamo da Claudio:

“Egregio Direttore,

Ho ricevuto nella cassetta della posta una lettera che invitava a votare Stefano Raccagni al ballottaggio e vorrei fare alcune considerazioni.
Prima di tutto, era una lettera anonima, non firmata. E già qui mi dico: male. Ma come, mi invitano a votare qualcuno con questi toni (e che toni!) e poi non ci mettono neanche la faccia?
E secondo, sono rimasto scioccato dal contenuto a dir poco imbarazzante. Diciamolo pure: indecente.

Chi come me l’ha letta penso sia rimasto “interdetto” (per usare una parola gentile) dal tono e dai contenuti: un concentrato di luoghi comuni desolanti, che a volte secondo me è sfociato nell’insulto. Mi ha fatto sentire molto a disagio l’accostamento tra persone della mia città e cose enormi e gravissime come “nazismo”, “incesto”, “pedofilia”. Uno politicamente può pensarla come vuole, ne ha diritto: ma da qui a scrivere che nel nostro Consiglio comunale ci sono persone che sotto sotto “diffondono” queste cose orribili, è troppo.
Continua a leggere