, ,

Palazzolo: Wictor fallita, si cerca ora un compratore

(…)Il tanto agognatoconcordato tra le parti non è stato presentato e il giudice non ha potuto far altro che dare ragione ai creditori dell’azienda e decretarne il fallimento. Ora la Wictor è passata nelle mani del curatore fallimentare nominato dal tribunale, il dottor Peli, con il quale i lavoratori anno già chiesto urgentemente un incontro.

(…)”Se qualcuno è interessato davvero all’acquisto della Wictor – spiega il rappresentante della Cgil Ugo Cherubini – e al suo rilancio industriale deve agire ora: non ci saranno più occasioni, il fallimento è l’ultima tappa.”

Un richiamo più o meno velato in particolare all’indirizzo di Giuseppe Di Bari, l’imprenditore barese che da settimane sta manifestando l’intenzione di rilevare l’azienda e con il quale si sono tenuti fitti colloqui, am anche fore un segnale a tutti i numerosi attori della vicenda che nel corso di questi lunghi mesi sono comparsi sulla scena, prosettandosi all’orizzonte come possibili compratori.

“Da quella straordinaria per cessata attività si passa a quella straordinaria per fallimento – spiega Cherubini – sena contare la questione del Tfr e dello stipendio di settembre mai pagato perchè la Wictor non aveva sufficienti liquidità…”(…)

(tratto da (In)ChiariWeek)