Ladri per disperazione, presi mentre rubano al supermarket

Orzinuovi. La crisi e la fame possono spingere anche le persone più oneste e specchiate a commettere reati. Quando non si vede via d’uscita, quando i debiti si accumulano, quando la banca non concede più nulla, l’onestà può essere offuscata dal bisogno e una madre e un padre, disperati, possono arrivare a infilarsi in un supermercato per arraffare più roba possibile e riempire finalmente il frigorifero, vuoto da giorni.
In persone così, in una coppia di quarantenni, con un lavoro precario e due figli a casa da crescere, si sono imbattuti i carabinieri della stazione di Orzinuovi. La coppia è stata arrestata per furto, ma trattandosi di persone incensurate e visibilmente provate per l’accaduto, la donna e l’uomo sono stati rimandati a casa in attesa del processo per direttissima.

Marito e moglie, quarantenni, residenti a Borgo San Giacomo, sono finiti in manette l’altro pomeriggio. La coppia è entrata all’Italmark in via Adua per la spesa. Ma non tutto è finito nel carrello, marito e moglie hanno cercato di nascondere sotto l’abbigliamento il maggior numero di prodotti possibili, quelli più costosi che non potevano permettersi di pagare. Hanno nascosto in tasca e sotto la giacca formaggi, affettati, biscotti, carne…. Ma la loro razzia non è passata inosservata e la vigilanza li ha bloccati e allertato i carabinieri del paese. I due avevano rubato merce per 300 euro. I prodotti sono stati restituiti al supermercato, mentre marito e moglie sono stati arrestati. Sono potuti tornare a casa dai figli, distrutti dalla vergogna e con il frigorifero ancora, inesorabilmente, vuoto.market/

(fonte: bresciaoggi)