,

Nel bresciano aumentano le richieste di cassa integrazione straordinaria

Cresce ancora la richiesta di cassa integrazione straordinaria in provincia di Brescia. Nel corso del mese di settembre, le aziende hanno chiesto 2,65 milioni di ore di cigs, in aumento non solo rispetto ad agosto (mese caratterizzato dalle ferie e quindi poco significativo da un punto di vista statistico), quando le ore di straordinaria chieste furono 1,16 milioni, ma anche rispetto a luglio (1,5 milioni) e a giugno (2,1). Peraltro, un anno fa, nel settembre 2009, le ore di cigs furono 250mila.

Tornando al mese scorso, le ore di cassa chieste a Brescia sono state in totale 5,1 milioni, in calo rispetto ai 5,8 milioni di settembre 2009, ma in aumento rispetto ad agosto (2,9 milioni) e luglio 2010 (4,09). Nel mese di giugno 2010 le ore autorizzate sono state 5,71 milioni.

Rispetto a un anno fa, quindi, mentre aumenta esponenzialmente la cassa straordinaria, diminuisce invece la richiesta e l’autorizzazione di cig ordinaria. Nel settembre 2010, infatti, la cigo si è fermata a quota 1,55 milioni di ore (468mila in agosto, 1,87 milioni in luglio e 2 in giugno), mentre nel settembre 2009 furono chieste e concesse (anche se solo in parte utilizzate) 4,61 milioni di ore di cassa ordinaria.
In lieve calo, infine, la cassa in deroga rispetto ad agosto: lo scorso mese sono state autorizzate 927mila ore contro 1,27 milioni di ore dei precedenti trenta giorni.
Finora a Brescia sono state chieste 48 milioni di ore di cig (nel 2009 furono 50 milioni in dodici mesi).

(fonte: giornaledibrescia)