,

Raccolta dei rifuti: Palazzolo nell’ultimo anno passa dal 41% al 39%.

Palazzolo. (fad) Palazzolo non rientra tra i comuni più virtuosi nell’ambito della raccolta dei rifiuti. In controtendenza con i dati provinciali il comune di Palazzolo non migliora il 41,43% raggiunto nel 2008 ma arretra di un punto percentuale e mezzo. Il dato ufficiale per la raccolta differenziata del 2009 è, infatti, del 39,83%. E sfumato l’obiettivo del 45% di differenziata per il 2008 appare più difficile raggiungere il 65% per il 2012.

L’assessore all’ecologia Lancini commenta i dati e afferma “E’ necessario sensibilizzare la cittadinanza su questo tema ed aumentare l’informazione per il corretto smaltimento dei rifiuti a partire dalle scuole e a largo raggio in tutta la città”.

Guglielmo Zanni dell’ufficio tecnico della Sogeim S.p.a, società partecipata del comune di Palazzolo che gestisce il servizio di igiene urbana, puntualizza “Se analizziamo le tabelle nel dettaglio notiamo che, in realtà, la produzione dei rifiuti a Palazzolo è diminuita rispetto all’anno scorso nonostante l’aumento della popolazione e i dati positivi della recente raccolta parziale dell’umido non siano stati ancora calcolati poichè partita a giugno di quest’anno”

L’assessore Lancini sottolinea inoltre che Palazzolo “ha quasi ventimila abitanti ed una viabilità più complessa rispetto ai piccoli comuni che, invece, riescono a raggiungere elevate percentuali in breve tempo”

Alla domanda “Come pensate di raggiungere il 65% nel 2012?” Zanni risponde “Quella percentuale si può raggiungere solo con una raccolta porta a porta spinta (senza cassonetti n.d.r) che però a Palazzolo per conformazione del territorio ed elevata presenza di condomini è difficile da attuare”. “La Sogeim – continua Zanni – intensificherà gli incontri già previsti nelle scuole e a febbraio distribuirà brochure per spiegare ai cittadini come smaltire correttamente i rifiuti. C’è ancora molta confusione sopratutto nello smaltimento della plastica”

I dati della provincia. Nel 2009 la percentuale media provinciale di raccolta differenziata dei rifuti è passata dal 39,54% al 41,35%, con un incremento di circa 2 punti percentuali. Sono stati 49 (12 in più rispetto al 2008) i Comuni che hanno superato la soglia del 45% di RD (obiettivo fissato dalla norma entro il 31/12/2008), di questi 12 Comuni (9 in più del 2008) sono oltre il 65% (obiettivo previsto dalla normativa per il 31/12/2012); 72 Comuni sono tra il 35% ed il 45%, 59 Comuni sono ancora tra il 25% ed il 35%, mentre 26 Comuni sono ancora al di sotto del 25%. 

di quipalazzolo.blogspot.com
(dati: osservatorio rifiuti brescia)