Palazzolo. Parroco minacciato e rapinato.

Ha minacciato con un coltello il parroco di San Rocco per portargli via 5 euro, tutti i soldi che il sacerdote aveva in tasca in quel momento, ed è stato arrestato sabato pomeriggio nella sua abitazione dai carabinieri di Palazzolo.
Protagonista del brutto episodio un marocchino 43enne accusato di rapina a mano armata e furto aggravato ai danni della parrocchia della frazione di Palazzolo sull’Oglio.
I militari sono arrivati all’uomo dopo la denuncia del parroco, don Gianni Mondini, che lunedì, dopo avere scoperto il furto di due impianti stereo dall’oratorio, ha segnalato il fatto in caserma.

Insieme all’episodio di furto, il prete ha raccontato anche l’aggressione armata e la rapina di pochi spiccioli subita alcuni giorni prima ad opera del magrebino che lui conosceva perché frequentatore dell’oratorio.
Il parroco ha spiegato che lo straniero lo aveva minacciato con un coltello per farsi dare il denaro. Poiché si trattava di pochi soldi il sacerdote aveva ritenuto di non sporgere denuncia, ma a seguito del furto commesso in oratorio ha deciso poi di raccontare anche questo episodio.

I carabinieri hanno identificato l’uomo e lo hanno arrestato nella sua abitazione dove, oltre al coltello, sono stati trovati i due impianti stereo rubati la scorsa settimana.
Sequestrata la lama e recuperati gli impianti stereo che sono stati riconsegnati alla parrocchia, il marocchino è stato arrestato e trasferito in carcere a Brescia in attesa del processo.

(fonte: quibrescia)