Problema parcheggi alla biblioteca Lanfranchi: gli studenti protestano.

Riceviamo e inoltriamo la lettera di un gruppo di studenti della biblioteca Lanfranchi che sollevano un problema riguardante i parcheggi e la conseguente impossibilità di usufruire della biblioteca per studiare.

“Siamo una trentina di studenti che ogni giorno frequentano la biblioteca comunale di Palazzolo. Le aule studio della biblioteca sono l’unico luogo nel nostro comune dove trovare l’ambiente adatto per studiare.

Ma questa possibilità ci viene limitata dal problema dei parcheggi: i numerosi uffici situati in quello che doveva essere un polo culturale, a cui negli ultimi giorni si è aggiunto un ambulatorio pediatrico, creano uno spropositato afflusso di auto in un parcheggio dalle così modeste dimensioni.
 A venir penalizzati siamo proprio noi studenti che spesso ci vediamo costretti a tornare a casa, rinunciando così ad una giornata di studio in biblioteca: un nostro diritto.


Inoltre i pochi parcheggi disponibili sono consentiti solo tramite esposizione di disco orario. Ci chiediamo come mai noi, che rimaniamo in biblioteca anche per otto ore al giorno, possiamo usufruire del parcheggio per solo un’ora?


Chiediamo all’amministrazione comunale di riservare una parte di quei parcheggi a noi studenti o di trovare un soluzione alternativa. In questo modo vedremmo rispettato il nostro diritto allo studio e inoltre si eviterebbe la spiacevole situazione, che notiamo spesso, di auto parcheggiate in divieto di sosta.


Siamo certi che una soluzione verrà trovata in tempi brevi, e che la nostra amministrazione saprà venire incontro alle esigenze dei suoi giovani cittadini.”

Un gruppo di studenti della Biblioteca di Palazzolo