Palazzolo. I fratelli Carraro stregano il papà della ”Apple”

C’è un pizzico di genialità bresciana nell’ultima frontiera tecnologica varcata dalla Apple. Per tenere a battesimo in anteprima mondiale il nuovo iPad2, Steve Jobs ha scelto come applicazione «Roma Virtual History» nata a Palazzolo su iniziativa di Gualtiero e Roberto Carraro. Una bella gratificazione per i gemelli da vent’anni impegnati nella creazione di prodotti innovativi e nella digitalizzazione (dall’Odissea alla Divina Commedia) della storia. L’App che offre un viaggio virtuale nella Roma imperiale ha stregato il patron della Apple che la ha scelta come testimonial del nuovo gioiello della collezione di pc table.
«Abbiamo realizzato la App Roma Virtual History con la nuova azienda Applix, di cui siamo soci, utilizzando il patrimonio di ricostruzioni virtuali unico al mondo con cui abbiamo ricostruito l’intera città eterna al tempo di Costantino – spiega Roberto Carraro -. La App, utilizza Bubble Viewer, una tecnologia che abbiamo ideato e brevettata, che trasforma iPad in una sorta di visore su un modo virtuale attorno a noi. Jobs l’ha notata, utilizzandola nella presentazione mondiale. Inutile dire che siamo oltre modo contenti»

(fonte: bresciaoggi)