Vai a…
RSS Feed

12 dicembre 2018

Il risorgimento palazzolese (seconda parte): ”Le donne del Risorgimento”


Facebooktwittergoogle_plusmail

Seconda parte del documento di Francesco Ghidotti sul risorgimento palazzolese. Questa volta si parla di donne…
La mamma dei fratelli Svanetti
Giovanni Battista Svanetti aveva militato fra i soldati di Napoleone. Maria, trovatella, l’aveva seguito come vivandiera del reggimento e con lui aveva diviso le sorti delle campagne napoleoniche. Nell’intervallo fra una battaglia e l’altra, lo Svanetti l’aveva sposata nel 1809. Nella battaglia di Lipsia del 1813, era rimata ferita, come il marito. Nel 1816 Battista tornava a Palazzolo e poteva riabbracciare la moglie, che credeva morta per la ferita da moschetto che le aveva lasciato una cicatrice sul capo.
 Da lei ebbe cinque maschi, quattro parteciperanno alle guerre del Risorgimento: Isidoro, classe 1816, è soldato del 20° reggimento lombardo, Federico, nato nel 1824, è uno dei tre amici palazzolesi, che dal 1844 al 49, prima con la fanteria austriaca e poi col reggimento lombardo,sono presenti alle battaglie del 48-49. Così anche Piero (classe 1829). Antonio (classe 1831) lo troviamo gravemente ferito all’ospedale di Budapest. I fratelli Svanetti, possono ritornare in paese, dopo la pace di Villafranca (1859). Purtroppo Maria, era morta nel 1854, senza poter rivedere i suoi figlioli soldati. Li attendeva papà Battista, che mancherà nel 1867.

Altre storie daPalazzolo