Patrocinio comunale: la versione del PD.

Mino Baitelli (Pd)

Ieri abbiamo riportato un articolo dell'(IN)Chiariweek in cui il sindaco di Palazzolo spiegava le ragioni della revoca del patrocinio alle manifestazioni del 150esimo anniversario dell’unità d’Italia. Ecco, di seguito, invece, la versione del Pd sul patrocinio comunale e sull’accaduto.

“Negli ultimi giorni il Sindaco ha dimostrato un’estrema facilità nel conferire e nel revocare il patrocinio comunale alle manifestazioni pubbliche organizzate dalle Associazioni di volontariato dei cittadini affermando che il patrocinio è una cosa seria che deve certificare lo spessore e la qualità delle manifestazioni.

In realtà, in democrazia, lo spessore e la qualità delle iniziative realizzate dalle Associazioni non possono essere giudicate da una sola persona ancorchè eletta Sindaco e tantomeno dalla sola maggioranza di governo. Infatti, al di là delle convinzioni politiche espresse dalle singole Associazioni, è la loro storia, anche eventualmente di parte, insieme all’impegno che hanno già saputo mettere in campo in precedenti esperienze, a dimostrare lo spessore e la qualità di quanto propongono.

Il patrocinio comunale non è appannaggio solo di chi ha vinto le elezioni, ma è semmai un dovere che l’Amministrazione ha verso ogni impegno civico favorevolmente accolto da numerosi cittadini.
I gusti personali del Sindaco in campo di estetica e di idee politiche potranno semmai valere a casa sua e tra i suoi simpatizzanti ma non possono essere imposte a tutti i cittadini che, magari numerosi, con pieno diritto possono considerare anche le scelte estetiche e politiche del Sindaco assolutamente prive di spessore e di qualità.

E’, infatti, il Sindaco a dover dimostrare all’intera comunità che sa spendere i danari di tutti cercando di ottenere scelte accettate non solo da chi l’ha votato ma dalla maggior parte dei cittadini, evitando magari di perdersi ripetutamente in assurde cadute di stile espresse in più occasioni con modi stizzosi, rancorosi ed astiosi.

La maggioranza, insieme al suo Sindaco, dovrebbe preoccuparsi quanto prima di creare una procedura condivisa che attribuisca ad una Commissione Consiliare la valutazione della concessione del patrocinio comunale alle iniziative delle Associazioni che ne fanno richiesta. In questo modo tutte le forze politiche elette in Consiglio Comunale potranno compiutamente esprimere e formalizzare i propri giudizi sul patrocinio da attribuire o meno alle iniziative gradite o meno a chi ha in mano la maggioranza consiliare.”

Mino Baitelli – Capogruppo Partito Democratico in Consiglio Comunale