Con le 920 firme di Telgate, le quasi 1200 di Palosco (un vero boom) e un totale di 5150 sottoscrizioni, si è chiusa da poco la seconda giornata di raccolta firme per la petizione popolare promossa dal Comitato antidiscarica.
Ragioneremo meglio sul significato di questi numeri (peraltro destinati ad aumentare vista la proposta di un terzo “No-D-Day”) nei prossimi articoli, tuttavia mi sento di sostenere che la mobilitazione popolare c’è stata. Eccome.
Dalle prossime settimane, il compito dei promotori del Comitato consisterà nel tradurre in azioni concrete il supporto ottenuto dai cittadini dei tre paesi, facendo alleanza con le amministrazioni che hanno condiviso i contenuti della petizione (Palazzolo e Palosco) per tentare di fermare l’ecomostro telgatese.

Non sarà facile, ma i membri del Comitato sono determinatissimi.
Un saluto e grazie a quanti hanno firmato.
di Fabio Turani
(fonte: progettopertelgate.org)