Nuove rotte per un viaggio teatrale di successo

Riceviamo e inoltriamo:
Il progetto “Il Maestrale Teatro”, ideato da Gian Bianchetti e diretto dall’attore e regista Enrico Masseroli, inizia il quinto anno di attività, ripartendo con rinnovato slancio e nuove ambizioni.
Nato nel 2007 sulla scia del fortunato concorso letterario “L’Immagine Parla”, ha dato vita in questi anni a quattro spettacoli: “Lo scrigno, il lupo e le foglie” , “Dushanbe” , “Sir Gawain e il Cavaliere verde”, “Figlie di Lilith”, testimonianze di un percorso creativo assai variegato e ben apprezzato da numerosi e attenti spettatori.
Partiti come “attori per caso”, i nostri teatranti si sono confrontati con un percorso assai ricco di stimoli, passando dal teatro di prosa alla poesia, da un creativo viaggio nei ricordi
 personali all’affascinante incontro con un classico della letteratura europea, per arrivare nell’ultima opera a comporre uno spettacolo di danza, canto e poesia, dedicato al fuoco centrale della natura femminile.
Come in passato l’esperienza riparte aprendosi a forze nuove, anche di chi non ha mai calcato la scena, né ha mai creduto di poterlo fare: “è sufficiente la voglia di mettersi in gioco, il desiderio di esprimere la propria creatività insieme agli altri”.
I nuovi partecipanti saranno introdotti a conoscere l’essenza del teatro: il proprio corpo e la propria voce; a riconoscere gli spazi, i tempi e i ritmi del gioco scenico per scoprirvi le proprie possibilità espressive.
Chi è interessato colga l’occasione al volo: il progetto sarà presentato a tutti gli interessati lunedì 24 ottobre alle ore 20.30, presso la sede del laboratorio, l’aula magna della scuola “M.L. King” in via Dogane 6 a Palazzolo s/O.
Chi è interessato a saperne di più, a ricevere informazione più dettagliate su modalità ed orari di questo percorso teatrale, prenda direttamente contatto con ll Maestrale, chiamando la segreteria al numero tel. 030 731088 o inviando una email a: info@ilmaestrale.eu
Come si accennava all’inizio, quest’anno il progetto “Maestrale Teatro” allarga i propri orizzonti, partendo dalla consapevolezza che occorra ampliare l’offerta culturale nel territorio, offrendo opportunità di sviluppo non solo alle arti dell’attore ma anche per le arti dello spettatore. La storia teatrale del ‘900 ha generato un sempre maggiore distacco fra gli “addetti ai lavori” e il vasto e anonimo “grande pubblico”. Nel tentativo di colmare questa distanza saranno proposti 4/5 incontri sul teatro moderno (conferenze, dimostrazioni spettacolari, performance… il programma in corso di definizione verrà presentato presto).

Non lezioni accademiche ma incontri diretti di divulgazione artistica, per offrire strumenti di lettura e comprensione delle arti sceniche, affinché chi si reca a teatro sia spettatore, testimone partecipe, non un anonimo “pubblico”.

Il maestrale progetto teatro