Vai a…

QUI PALAZZOLO

Il Blog di Palazzolo sull'Oglio

CLICCA E SOSTIENI ‘HELIUM’

RSS Feed

21 giugno 2018

Ancora al palo la nuova scuola di Mura


Facebooktwittergoogle_plusmail

 Il nuovo asilo di Mura è ancora al palo. A tre anni dalla posa della prima pietra, avvenuta con la Giunta Moreschi, e diversi annunci relativi all’imminente realizzazione, a oggi i lavori della struttura scolastica di fronte al cimitero non sono ancora iniziati. E per la nuova Materna, che sostituirà la vecchia di via IV Novembre, i tempi sono incerti.

L’assessore all’Urbanistica, Stefano Raccagni, assicura però che «il 2012 sarà davvero l’anno della consegna alla popolazione della nuova scuola dell’infanzia». Ad allungare i tempi sarebbero stati diversi problemi, tra cui la revisione totale del progetto iniziale redatto nel 2007 e poi completamente rivisto dalla nuova Giunta di Alessandro Sala, e alcune criticità finanziarie dei lottizzanti che hanno fatto slittare non poco i termini di costruzione dell’asilo.

Nel frattempo le famiglie del quartiere di Mura aspettano con ansia la consegna della nuova scuola, anche alla luce dei problemi che l’edificio attualmente in uso continua a presentare di anno in anno. A fine agosto l’assessore Raccagni aveva annunciato l’imminente firma della nuova convenzione stipulata con i lottizzanti con cui venivano approvate le modifiche apportate al nuovo progetto, ed il successivo inizio dei lavori.

Purtroppo, però, oltre alle difficoltà della ditta che hanno provocato il protrarsi delle procedure, si sono aggiunte nel corso dell’estate altre criticità. E quindi, disco rosso ancora una volta per l’inizio dei lavori, che sarebbero dovuti cominciare mesi fa. «Qualche mese fa è uscita una normativa nazionale in materia di contratti per opere pubbliche – ha spiegato Raccagni -. Sono state dunque richieste delle nuove certificazioni e validazioni di tutte le fasi progettuali che comporteranno sia una maggior spesa interamente a carico dei lottizzanti, sia l’allungarsi dei tempi. Sono stati risolti i problemi finanziari, ora aspettiamo il termine della burocrazia e poi partiremo. Il 2012 sarà comunque l’anno della costruzione della scuola».

Un progetto lungo, che ha subito alcune importanti modifiche come quella relativa al seminterrato – non più da destinare alla sede della Banda musicale – ma preposto ad ospitare il vano caldaia e i box auto. Non da ultimo anche il passaggio di consegne del progetto stesso, inizialmente seguito e coordinato dall’Assessorato all’edilizia scolastica e poi passato negli uffici del sindaco Alessandro Sala – competente anche per i lavori pubblici – e dell’assessore ad Urbanistica e viabilità, Raccagni.

«Anche io, come molti altri fruitori del servizio, sto aspettando la nuova scuola – ha commentato Gianni Stucchi, assessore a Pubblica istruzione ed edilizia scolastica -. Quando mi consegneranno le chiavi del nuovo edificio potrò decidere quali servizi erogare, fino ad allora il progetto non è più di mia competenza.
Sono però colpito dalla dilatazione dei tempi, forse per via di decisioni prese non chiare e risolutive» conclude, con un pizzico di polemica, l’assessore Stucchi.

(fonte: giornaledibrescia)

Altre storie daPalazzolo