Cologne, ancora tensione sulla moschea

Via libera all’area per ospitare un nuovo luogo di culto. Ieri mattina il Consiglio comunale di Cologne ha approvato la variante al pgt: fra le misure previste c’è la trasformazione di una zona agricola, destinata ad ospitare un possibile edificio di preghiera. L’assemblea ha respinto un’osservazione alla variante presentata dalla Lega Nord, che chiedeva di ritirare il provvedimento. L’Amministrazione comunale, dunque, ha confermato la scelta fatta nel Consiglio del 4 agosto scorso, quando il pgt venne adottato. Il dibattito si è svolto in un clima teso, con la sala consiliare affollata da militanti della Lega Nord, pronti a sottolineare con applausi o contestazioni gli interventi dei consiglieri. Il consigliere regionale del Carroccio, Pierluigi Toscani, è stato accompagnato fuori dall’aula dai vigili urbani per i continui interventi durante la seduta. Lo stesso è accaduto ad una cittadina.

«C’è stata troppa demogogia e disinformazione da parte della Lega Nord per motivi elettorali» ha attaccato il sindaco Danilo Verzeletti, secondo il quale la zona «scelta è ottimale, perché si trova vicino al centro abitato e alle vie di comunicazione principali». Il sindaco ha rivendicato inoltre alla sua giunta il merito «di aver fatto chiudere la moschea abusiva dell’ex Edera, dove il venerdì si riunivano negli scantinati seicento persone».

(fonte: giornaledibrescia.it)