Comuni al voto, deposito anticipato delle liste

La macchina s’è messa in moto da qualche tempo, e ora si profila all’orizzonte una tappa importante del percorso che vede impegnati liste e partiti nella preparazione del voto amministrativo di primavera. D martedì (quando il Consiglio dei ministri ha ufficializzato la data) si sa che il primo turno si terrà il 6 e 7 maggio, che l’eventuale ballottaggio si svolgerà il 20 ed il 21 dello stesso mese e pure che le liste dovranno essere presentate il 4 e 5 aprile.

Si tratta di date che assumono particolare rilevanza in tredici Comuni della nostra provincia, quelli chiamati a rinnovare sindaci e Consigli comunali o per naturale scadenza del mandato amministrativo (è il caso di Acquafredda, Cazzago San Martino, Darfo Boario Terme, Desenzano del Garda, Gottolengo, Odolo, Paspardo, Provaglio Val Sabbia e Rovato) o per intervenuto commissariamento (Gussago, Malonno, Ospitaletto e Palazzolo sull’Oglio).

Da tredici si potrebbe tuttavia scendere a dodici, qualora il prossimo 20 marzo il Consiglio di Stato accogliesse il ricorso dell’ex sindaco di Ospitaletto, Gian Battista Sarnico, «disarcionato» dal Tar di Brescia che ha annullato le elezioni del 15-16 maggio 2011 ravvisando irregolarità nella presentazione di una lista.

(fonte: giornaledibrescia.it)