A Palazzolo è al tramonto l´alleanza tra Pdl e Lega

Si è riunito lunedì sera a Palazzolo, nella nuova sede, all´incrocio tra via Zanardelli e via Matteotti, il gruppo di coordinamento del Pdl per preparare l´inaugurazione della sede, fissata domenica alle 10,30 con il coordinatore provinciale Alessandro Mattinzoli.

Sarà anche l´occasione per stabilire le prossime iniziative. «Abbiamo rinviato al 4 marzo l´inaugurazione inizialmente prevista il 26 febbraio, soltanto perchè il coordinatore provinciale era impegnato – ha spiegato Francesco Beghetti -. Ma intanto lunedì abbiamo confermato la linea sulle alleanze: partiremo dai contatti con la Lega nord, con cui abbiamo collaborato in questi anni, proseguiremo con Udc e liste civiche: non credo consulteremo Alessandro Sala, che per sua scelta ha lasciato il Pdl».

Non sembra facile, però, che sia riconfermata l´alleanza tra Pdl e Lega a Palazzolo. Il segretario locale del Carroccio, Attilio Bertoli, vicepresidente del Consiglio provinciale, sembra proprio confermare questa difficoltà, prendendo spunto dal voto in consiglio provinciale sulla mozione contro la moschea di Cologne, che chiedeva a presidente e giunta, di prendere tutti i provvedimenti per bloccarne la costruzione.

«La mozione – ha dichiarato Bertoli – è stata approvato con un solo voto di scarto, 13 a 12. Compatto il voto della Lega Nord, ambiguo quello del Pdl, quattro a favore, cinque hanno abbandonato l´aula e il presidente del consiglio, alla faccia della coerenza, si è astenuto sulla mozione proposta da entrambi i gruppi. Alla fine – conclude Bertoli – ci si domanda come mai a Palazzolo è saltato il sindaco Sala, e la risposta è una sola: il Pdl è uguale a Palazzolo come in provincia e a livello nazionale, dove sostiene il governo Monti. La parola data è un optional che si usa a proprio piacimento».
E questo sembra proprio chiudere definitivamente la porta a ogni ipotesi di alleanza.

di G. Chiari – bresciaoggi.it