,

A 4 ZAMPE: 8 consigli prima di acquistare un cane

Consueto appuntamento del lunedi con gli amici del Rustico Belfiore. Di seguito 8 consigli utili prima di acquistare un cane. Buona lettura…

Per quanto noi volontari di canile sproniamo sempre chiunque voglia un cane ad adottarne uno bisognoso dal canile, comprendiamo che molte persone siano follemente innamorate di una certa razza e desiderino proprio “quel cane lì”.

Anche in questo caso vi invitiamo a fare un bel giro dei canili perché vi stupirete nel vedere tantissimi cani di razza abbandonati nei box dei Rifugi (Pastori tedeschi e cani da caccia su tutti). Ma se proprio avete deciso di comprare un cucciolo, vogliamo darvi qualche consiglio per aiutarvi a non incappare in truffe e, soprattutto, per evitare che facciate la scelta sbagliata a danno del povero cucciolotto.

1. L’estetica non è tutto! Non soffermatevi solo sulla bellezza estetica del cane. Il fatto che un cane vi piaccia esteticamente è una buona cosa ma non è detto che quel cane sia adatto a voi. In molti, per esempio, comprano il beagle che è indubbiamente un cane bellissimo ma che ha bisogno di molto movimento (essendo un cane selezionato per la caccia alla piccola selvaggina) per sfogare le sue energie e non ci si può aspettare da lui che se ne stia buono buono sul divano di casa per tutta la giornata. Quindi il consiglio è: informatevi, informatevi e ancora informatevi. Internet, libri, veterinario e conoscenti sono fonti importantissime per carpire informazioni sul carattere e l’indole di un certo cane.

2. Non seguite la moda! Non comprate un cane solo perché “ce l’hanno tutti”! Un cane non è come un paio di scarpe alla moda ma un essere vivente che, una volta accolto, rimarrà con voi per tutta la sua vita necessitando di cure e amore. Le mode, seguitele per i vestiti e non per i cani perché gli effetti sono deleteri. Inutile ricordare i dalmata finiti in canile quando la moda lanciata da “La carica dei 101” finì.

3. Non compratelo in negozio! Moltissimi negozi prendono i cuccioli che espongono in vetrina da allevamenti “multirazza” che allevano pressoché tutte le razze. Provate a chiedere ad un allevatore serio (che alleva 1 o massimo 2 razze) quanta fatica e attenzione ci voglia per allevare una sola razza e capirete da soli come sia letteralmente impossibile allevare tutte le tipologie di cane. Questi allevamenti multi razza prendono, in moltissimi casi, i loro cuccioli da allevamenti dell’est servendosi delle tristemente note tratte di cuccioli che, giornalmente, portano in Italia in condizioni a dir poco disumane, centinaia di cuccioli staccati dalle madri troppo presto.

Senza nessuna precauzione sanitaria, microchip né vaccini, questi cuccioli vengono sottoposti ad un viaggio estenuante e più della metà dei malcapitati cagnolini muore per strada. Acquistando un cucciolo di dubbia provenienza, non solo vi fate fregare ma ingrossate le tasche di questi cagnari senza scrupoli e, molto spesso, il cucciolo muore dopo pochi giorni dall’acquisto per malattie contratte durante il viaggio. Provate a digitare in google “cucciolo morto dopo l’acquisto” e vi si aprirà un mondo… un terribile mondo.

4. Compratelo in allevamenti seri e certificati! Il consiglio è di acquistare il vostro cucciolo in un allevamento che allevi una o massimo due razze. Un allevamento dove i cani sono tenuti in condizioni dignitose e dove sia possibile vedere i genitori del cagnolino che sceglierete. In questi allevamenti l’allevatore effettua tutti gli esami sui propri soggetti riproduttori e vi dà la garanzia di vendervi un cucciolo assolutamente sano ed esente dalle più comuni patologie che affliggono le diverse razze: displasie, oculopatie e molto altro. Queste patologie sono molto costose da curare quindi un risparmio iniziale potrebbe trasformarsi in spese ben più ingenti in futuro.

5. Chiedete sempre il pedigree! Se un cucciolo nasce da una madre e da un padre con pedigree, tutta la cucciolata ha diritto ad avere a sua volta il pedigree che, tanto per darvi un’idea, all’allevatore costa 20€ a cucciolo. Non fatevi fregare e abbagliare dalla possibilità di un cucciolo “scontato” di 200€ se non richiedete il pedigree. Senza pedigree, il vostro cucciolotto è un meticcio a tutti gli effetti. Ecco cosa Pietro Condò, Esperto giudice dell’ENCI (Ente Nazionale Cinofilia Italia) e allevatore della razza Cavalier King Charles Spaniel: «Esigete assolutamente che il cane abbia il pedigree. Il pedigree, contrariamente a quanto si possa pensare, costa poche decine di euro e deve essere compreso nel prezzo del cucciolo. È bene diffidare assolutamente di chi propone cuccioli senza pedigree. Non vi è logica a negarlo e sopratutto non può influire sul prezzo del cane, spesso la mancanza di pedigree cela un traffico di cani importati da paesi esteri ed esposti a molti rischi».

6. Mai acquistare a scatola chiusa! Spesso gli annunci on-line che dicono “vendo cucciolo di labrador a 350€” ci invogliano ad acquistare quel musetto morbidoso che ci guarda dallo schermo. Niente di più sbagliato. Un allevatore serio non ha problemi a farvi vedere mamma e fratellini del cucciolo. Pretendete di vedere il cane prima di sborsare soldi per lui, le truffe sono all’ordine del giorno!

7. Non andare al risparmio! Non si risparmia sulla vita. Se avete deciso di acquistare un cucciolo dovete essere disposti a spendere il prezzo che vale. Cuccioli di razza a 300€, sono truffe. Perché? Leggete qui http://www.golden-retriever.it/sottocateg.asp?id_mcat=1&id_cat=24&id_scat=41&id_cane= quanto costa allevare in maniera SERIA un cucciolo di cane.

8. Pretendere microchip, vaccini e libretto sanitario. Quando acquistate un cane, pretendete assolutamente che sia in regola con i vaccini e che sia microchippato. Noi in canile affidiamo solo ed esclusivamente cuccioli in regola con tutti i documenti e debitamente microchippati e li affidiamo gratis. Perché un allevatore che vi chiede 800/1000€ non dovrebbe darvi un cane in regola? Se si rifiuta, scappate a gambe levate perché c’è puzza di truffa!

Con questo vi abbiamo suggerito alcune regole da seguire quando si decide di acquistare un cucciolo. Vi invitiamo a seguirle tutte per evitare di incentivare ignobili traffici dall’est e per evitare di ingrassare le tasche di gente senza scrupoli.

Dopodiché vi invitiamo comunque sempre a fare un giretto nei canili perché la vostra “anima gemella con la coda” potrebbe celarsi dietro a muso di un bel meticciotto recluso… alla prossima!