Vai a…
RSS Feed

14 novembre 2018

“DALLA PARTE DELLE BAMBINE E DEI BAMBINI”, VENERDI 11 OTTOBRE IN BIBLIOTECA IL PRIMO DI 5 INCONTRI


Facebooktwittergoogle_plusmail

dalla_parte_delle_bambine

La Commissione della Biblioteca Civica “G.U.Lanfranchi” in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura ha organizzato un ciclo di incontri serali intitolato “Dalla parte dei bambini e delle bambine”. L’obiettivo è proporre stimoli e riflessioni provenienti da personalità diverse ed esperienze interessanti.

Si comincerà venerdì 11 ottobre alle 20,45 con “Lo voglio, compramelo! Bambini consumisti o consumati?”. La prof.ssa Anna Oliverio Ferraris, una delle massime esperte italiane in tema di educazione, condividerà con il pubblico il suo originale punto di vista sulla realtà dei bambini di oggi, divenuti consumatori mai sazi di esperienze, oggetti, schermi televisivi e realtà virtuali.

Anna Oliverio Ferrari è psicologa e psicoterapeuta, dirige la rivista degli psicologi italiani “Psicologia Contemporanea”. E’ autrice di saggi, numerosi articoli scientifici e testi scolastici in cui affronta i temi dello sviluppo normale e patologico, dell’educazione, della famiglia, della scuola, del rapporto con tv e nuovi media. Dal 1980 è professore ordinario di Psicologia dello sviluppo alla Sapienza di Roma. E’ stata membro della Consulta Qualità della Rai e del Comitato Nazionale di Bioetica.

La sua presenza a Palazzolo sull’Oglio è certamente un evento straordinario e rappresenta un’opportunità importante per genitori ed educatori. Giovedì 7 novembre alle 20,45 ospiteremo il pediatra fiorentino Paolo Sarti, che presenterà il suo libro “Bambini mal-educati”. Egli sostiene che stiamo producendo figli insicuri, poco dotati di autonomia e soprattutto poco muniti di quelle fondamentali doti che li rendono individui forti, liberi, capaci e sociali: la tolleranza e l’adattabilità. Il suo intervento vuole provare ad offrire preziosi consigli per i genitori e gli educatori della generazione del “tutto e subito”.

Paolo Sarti vive e lavora a Firenze. Insegna alla Facoltà di Medicina dell’Università di Firenze, è pediatra di famiglia e da molti anni si occupa di corsi per genitori. Già consulente della Regione Toscana per l’educazione sanitaria, è redattore delle riviste “Salute e Territorio” e “UPPA – Un pediatra per amico”.

Giovedì 14 novembre alle 20,45 la regista e videomaker Alessandra Ghimenti presenterà in prima visione assoluta il suo documentario-intervista realizza presso la scuola primaria di San Rocco a Palazzolo sull’Oglio con la collaborazione di alunni ed insegnanti. Il titolo del lavoro dedicato agli stereotipi di genere fra i bambini è ”Ma il cielo è sempre più blu”. Un’opportunità da non perdere per conoscere la prospettiva dei bambini su temi di grande interesse anche per il mondo degli adulti.

Il penultimo appuntamento sarà mercoledì 20 novembre alle 20,45. In occasione della Giornata internazionale per i diritti dell’infanzia, si proporrà in prima visione nazionale una videointervista a Grazia Honegger Fresco, ultima allieva vivente di Maria Montessori, intitolata: “Maria Montessori: attualità di una proposta educativa”. Grazia Honegger Fresco da oltre cinquant´anni svolge la sua intensa attività di pedagogista e di divulgatrice degli insegnamenti di Maria Montessori, della quale fu allieva in uno degli ultimi corsi da lei diretti. Ha a lungo sperimentato la forza innovativa delle proposte montessoriane, dalla nascita alle soglie dell’adolescenza. Per anni si è dedicata alla formazione degli educatori in Italia e all’estero. A seguire la testimonianza di alcuni genitori che hanno da poco inaugurato la loro scuola familiare ad indirizzo montessoriano nel comune di Coccaglio (Bs).

Per concludere, giovedì 5 dicembre alle 20,45 il dott. Osvaldo Poli, volto noto ed apprezzato dai Palazzolesi, approfondirà ulteriormente il tema dell’educazione delle nuove generazioni.

Gli incontri saranno condotti dalla dott.ssa Giorgia Vezzoli, esperta in comunicazione e fondatrice del blog vitadastreghe.blogspot.it.

Gli eventi si svolgeranno presso la sala conferenze della Biblioteca civica “G.U. Lanfranchi” e l’ingresso sarà libero e gratuito.

(fonte: comunicato stampa)

Altre storie daPalazzolo