La Bottega delle Meraviglie: laboratorio di conoscenza del sé

Si è concluso lo scorso 13 novembre il laboratorio esperienziale e di condivisione dal titolo ”La Bottega delle Meraviglie”.

Perché questo nome?

Perché nasce dall’idea di uno spazio dove acquistare maggiore conoscenza del proprio modo di essere, delle proprie emozioni, dei propri bisogni, dei propri limiti reali ed emotivi, pagando con una moneta speciale: ciò che ognuno può e/o vuole mettere in campo come mezzo di scambio (competenze, caratteristiche, risorse).

Perché proporlo in un Progetto realizzato nell’ambito dell’iniziativa regionale “Progettare la parità in Lombardia – 2014  – Palazzolo dice No alla violenza sulle donne”?

Perché aumentare la conoscenza del proprio modo di essere consente di accrescere anche la consapevolezza del modo di essere dell’altro, permettendoci di cogliere con più facilità aspetti (funzionali o disfunzionali) delle relazioni che viviamo.

Alla Bottega delle Meraviglie si può prendere o riprendere possesso di competenze indispensabili: riconoscere, comprendere ed esprimere i propri stati affettivi, processi cognitivi, valori, negoziandoli attraverso la condivisione. Durante i 6 incontri sono impiegati materiali di lettura, diapositive, “giochi” di vario tipo, discussioni di gruppo. Attraverso queste attività sono stimolate le aree del pensare, del sentire e del fare.

Ogni partecipante giunge in Bottega per motivi diversi: chi mosso dal desiderio di conoscersi, chi dall’avere conferme sulla propria conoscenza di sé, chi dal ritrovarsi, chi dalla curiosità. Ognuno sceglie la sua corsia, ognuno riempie il suo carrello a suo modo, ogni spesa è unica, e ognuno giunge alla cassa con le proprie riflessioni, i propri stimoli, le proprie considerazioni.

shopping card

Questo primo ciclo di incontri si è concluso con ogni carrello arricchito dalla conoscenza del proprio sé, dell’altro e dall’esperienza dell’incontro. Ringrazio ancora tutti i partecipanti per aver contribuito a rendere questo luogo unico, autentico e irripetibile.

A presto!

La Bottega delle Meraviglie riaprirà l’anno prossimo, con altre offerte, dal 29 gennaio presso la Biblioteca di Adro e dal 12 marzo presso la Biblioteca di Sale Marasino.

A cura della

Dott.ssa Volpi Simona, Psicologa-Psicoterapeuta.