Vai a…

RSS Feed

21 settembre 2018

“Immigrati a Palazzolo”, il punto della Lega Nord


Facebooktwittergoogle_plusmail

Riceviamo e inoltriamo:

La Lega Nord di Palazzolo non può fare altro che sorridere alla posizione presa dell’Amministrazione per ciò che riguarda l’arrivo dei migranti nella nostra città.

Da anni la Lega Nord, più volte accusata di «razzismo» proprio dagli esponenti dello stesso partito del sindaco Zanni, sostiene che dietro l’operazione Mare Nostrum si nasconde un enorme profitto per la criminalità organizzata con costi giganteschi per i contribuenti. I recenti fatti di Roma, battezzati col nome di «mafia capitale», sembrano ora dar ragione alla voce della Lega.

Il sindaco di Palazzolo, Gabriele Zanni, nel corso dell’ultima seduta del Consiglio comunale, ha fortemente respinto l’ipotesi di accogliere i migranti diretti verso la nostra città. Mi chiedo, innanzitutto, se tutta la sua maggioranza sia d’accordo, oppure taccia per convenienza e opportunismo, visto che alcuni consiglieri non più tardi di una settimana fa hanno preso parte alla marcia della pace in nome dello slogan «cultura della pace e della fraternità» sventolando (maldestramente) il gonfalone di Palazzolo.

L’operazione Mare Nostrum, cambiata nel nome, ora è stata ribattezzata “Triton”, ma non nella sostanza, è un’operazione maldestra, ideata proprio dai colleghi di partito del sindaco Zanni. Pertanto, o il sindaco sta vivendo una profonda conversione politica, oppure quest’azione di dire “no” all’arrivo dei migranti a Palazzolo è da ascrivere, più che all’attenzione della città, all’astuzia di un’Amministrazione impegnata ad apparire «contro», ma intimamente finalizzata al proprio esclusivo vantaggio elettorale.
Si intenda, cambiare idea è non solo legittimo, ma segno di stimabile saggezza. Purché se ne dia plausibile giustificazione e, preferibilmente, non si presenti ad orologeria tanto da farne dubitare l’onestà intellettuale o peggio da rendere lecito il pensare che si agisca con la solita sindrome: fare un po’ di lotta e un po’ di slogan pubblicitario, a seconda di come soffia il vento.

È un peccato che i consiglieri di maggioranza più vicini alla sinistra che al centro-sinistra, che più di una volta non hanno esitato a impartire lezioni
di pace, nel corso dell’ultima seduta del consiglio comunale, non abbiano speso neppure una parola per illustrare la propria opinione. Del resto, come risaputo, il «silenzio costruttivo» aiuta la coppia anche se a volte significa ingoiare dei rospi piuttosto sostanziosi.

Seppure il sindaco Gabriele Zanni provi sin da ora a mettere «le mani avanti» sulla questione del presunto arrivo di migranti, qualora tale situazione dovesse verificarsi, la Lega Nord, come tutti i cittadini, è proprio a lui che guarderà, a meno che non prenda sin da ora le distanze dal suo partito per quanto riguarda l’operazione Mare Nostrum o Triton che dir si voglia.”

Il Consigliere Comunale
Stefano Raccagni

(fonte: comunicato stampa)

Altre storie daPalazzolo