Vai a…

QUI PALAZZOLO

Il Blog di Palazzolo sull'Oglio

CLICCA E SOSTIENI ‘HELIUM’

RSS Feed

20 giugno 2018

Torna Palashort, aperto il bando della seconda edizione


Facebooktwittergoogle_plusmail

Dopo il successo della prima edizione, torna con un nuovo bando il concorso per cortometraggi ‘Palashort’: l’unico contest dedicato interamente a Palazzolo sull’Oglio (Brescia), ideato dall’associazione ‘Kuma – Volontari della Cultura Palazzolo’. Un modo unico per scoprire le potenzialità visive e narrative della città.

L’iniziativa verrà presentata ufficialmente domenica 1 marzo in Fondazione Cicogna Rampana, durante il mercatino del libro usato ‘Kiss my book – on the sofa’: ospite d’eccezione la cantante ‘Claudia is on the sofa’.La partecipazione è gratuita ed è aperta a tre categorie. Come per la prima edizione saranno accettati i lavori sia degli ‘Indipendenti’, sia delle ‘Scuole’: novità del 2015, invece, sarà la categoria speciale ‘Palazzolo e l’arte’, per scoprire le bellezze e gli artisti della città, ma anche per cimentarsi in un’opera video-artistica. Gli unici requisiti richiesti per tutte e tre le categorie sono che il cortometraggio duri al massimo 15 minuti e che sia ambientato, o parli di Palazzolo. Si possono presentare opere di genere Fiction, Documentario, Videoclip musicale e corto di Animazione.Qualsiasi luogo della città potrà diventare la location di un cortometraggio di Fiction: le piazze, il fiume Oglio, la Torre del Popolo, il castello, le ville Küpfer, i ponti, la campagna, le strade, i vicoli del centro, i negozi, l’antico borgo di Mura, San Pancrazio, le seriole, la vecchia Pieve, le chiese, le zone industriali.

Ma anche le stesse scuole, con i loro progetti, potranno essere protagoniste di un Documentario, che racconti le loro iniziative, i loro laboratori, le loro escursioni, i loro approfondimenti: così come le associazioni e i gruppi che volessero raccontare la loro storia, o narrarci la vita di qualche palazzolese illustre. E che dire dei tanti musicisti che potrebbero girare a Palazzolo un Videoclip musicale? O dei numerosi “maghi” del computer che potrebbero realizzare un corto di Animazione tutto in digitale, o usando disegni, fotografie, stop-motion e quant’altro? Del resto, non serve avere una strumentazione professionale per partecipare: basta anche uno smartphone. Insomma, a ‘Palashort’ vige la massima libertà di espressione e sperimentazione.

A dimostrazione del forte interesse alla massima partecipazione possibile al concorso, ‘Palashort’ mette in palio 450 euro in buoni tecnologici per i vincitori della categoria ‘Indipendenti’ e 450 euro in buoni didattici per le ‘Scuole’. Altri 200 euro in buoni tecnologici saranno il premio unico per ‘Palazzolo e l’arte’. L’intero bando di concorso e il modulo di iscrizione sono consultabili sul blog ufficiale dell’associazione ‘Kuma – Volontari della Cultura Palazzolo’. Inoltre, l’omonima pagina Facebook ‘Palashort’ suggerisce ogni giorno spunti e idee per la propria opera e permette di restare in contatto costante con tutte le novità del concorso. Infine, sull’omonimo canale Youtube dell’associazione è possibile visionare tutti i cortometraggi ammessi alla scorsa edizione.‘Kuma’ crede davvero in ‘Palashort’ e nelle possibilità espressive della città di Palazzolo.

a cura di Kuma – Volontari della Cultura Palazzolo

Altre storie daPalazzolo