Palazzolo Digital Hub, la mano robotica di Michelangelo [FOTO]

Michelangelo Pasinetti è un ragazzo che, insieme ai responsabili e ai ragazzi dell’HUBLAB, il nuovo laboratorio digitale del PDH, sta realizzando il progetto di una mano robotica. L’intenzione è quella di sviluppare una protesi per l’arto superiore, a un costo estremamente basso (sotto i mille euro) e con un’elevata funzionalità.

11050159_415583401951134_6468004068211697602_n

“Le schede elettroniche e la parte meccanica sono ancora incomplete, ma manca molto poco per la loro conclusione” ci racconta Michelangelo “Il firmware invece è già funzionante ed è stato testato su una versione semplificata della mano che sto costruendo. Senza il Palazzolo Digital Hub, il progetto non si sarebbe sviluppato tanto velocemente, quindi ringrazio per l’opportunità che state concedendo e per la disponibilità”.

11050159_415583415284466_9038394601085211986_n

La cosa interessante del prototipo è che ciascun dito della mano è indipendente e dotato di un motore, in più la rotazione del pollice è motorizzata, così come l’abduzione e l’adduzione delle dita. In totale ci sono 21 articolazioni, due in meno rispetto al numero di gradi di libertà della mano umana.
Al progetto, però, manca una cosa importante: il nome!

Sulla pagina Facebook del blog sono arrivati i primi nomi… Volete provare a proporne uno voi?