Vai a…

RSS Feed

22 agosto 2018

“Arrivati i profughi a Palazzolo”, ci scrive il consigliere Raccagni (Lega)


Facebooktwittergoogle_plusmail

Riceviamo e inoltriamo:

“Solo nel Paese dei balocchi il figlio di Geppetto poteva fare il sindaco… Non a Palazzolo!

Il primo cittadino Gabriele Zanni, già informato della presenza di cinque richiedenti asilo, per noi clandestini, a Palazzolo dal 22 aprile, si è volontariamente dimenticato di comunicarlo ai palazzolesi sia durante l’ultimo Consiglio comunale del 29 maggio, sia nei suoi fantastici e autocelebrativi post.
Come un bambino a Natale che desidera avere informazioni per regalo e non fidandomi delle notizie veicolate dalla stampa, il 9 giugno ho inviato una letterina chiedendo ufficialmente al sindaco se e quanti profughi erano da noi in villeggiatura. Alcuni giorni dopo, esattamente il 15 giugno, ho ricevuto una smilza e lacunosa risposta, nella quale mi viene detto che dal 22 aprile i “villeggianti” sono cinque e si trovano nei locali gestiti dal Consorzio di Cooperative “Cascina Clarabella”. Chi da sempre brandisce il vessillo della trasparenza non dovrebbe considerare prioritario condividere e informare la cittadinanza delle proprie decisioni? Forse in questi giorni era troppo impegnato a presenziare all’evento che ha visto sfilare la nuova squadra di cricket del Pakistan-Palazzolo e quindi è capibile una così lacunosa risposta.
Le consiglio, caro sindaco, di tenere con sé carta e penna perché dovrà sicuramente dare ai cittadini di Palazzolo altre informazioni: dove si trovano i locali che ospitano i clandestini? Anche il Comune sta co-partecipando a questa operazione? I richiedenti asilo sono stati sottoposti ad adeguati controlli sanitari? Possono circolare liberamente sul territorio o sono sottoposti a controlli o limitazioni? E già che ci siamo, caro sindaco, per risparmiare carta e inchiostro, può già dirmi se ce ne sono altri in arrivo?
Un saluto da parte mia, dei disoccupati e di tutti coloro che hanno difficoltà a sbarcare il lunario e si sentono offesi dal suo comportamento e dallo spreco di denaro per questi presunti rifugiati.

Il consigliere comunale
Stefano Raccagni”

Altre storie daPalazzolo