Arrestato Mantovani, appalti anche a Palazzolo: le precisazioni dell’amministrazione

Riceviamo e inoltriamo:

“Con riferimento alle notizie apparse nelle ultime ore su alcuni quotidiani, secondo cui tra i 12 indagati dalla Procura di Milano nell’inchiesta per tangenti che ieri ha portato all’arresto del vice presidente di Regione Lombardia, Mario Mantovani, ci sarebbe anche un architetto, Gianluca Parotti, che avrebbe lavorato anche a Palazzolo sull’Oglio per la messa in sicurezza di alcuni edifici scolastici, l’Amministrazione Comunale intende fornire le seguenti precisazioni.

“Negli atti a disposizione dei nostri Uffici e relativi ad opere pubbliche eseguite presso le scuole primarie e secondarie di primo grado della città, oggetto di interventi fra il 2011 ed il 2014, non compare mai il nome dell’architetto Parotti e non risulta nemmeno che il Comune avesse incaricato direttamente professionisti o tecnici per la progettazione e la realizzazione delle opere. Per alcuni lavori eseguiti all’interno dei plessi scolastici comunali, ed oggetto di finanziamenti ministeriali, il Comune, previa convenzione, aveva delegato al Provveditorato per le Opere Pubbliche tutte le funzioni di stazione appaltante, compresa la nomina del responsabile unico del procedimento, nonché la gestione delle procedure di gara. Di fatto quindi i lavori sono stati interamente eseguiti dal Provveditorato come ente terzo.

Nei documenti relativi a questi interventi, che ci sono stati inviati per conoscenza dal Provveditorato per le Opere Pubbliche, non compare il nome dell’architetto Parotti, bensí solo per il lotto di lavori eseguiti nel 2011 sulle scuole secondarie di primo grado di San Pancrazio e via Dogane, dell’ingegnere Angelo Bianchi (anch’egli indagato secondo quanto riportato dagli organi di stampa), in qualità di responsabile unico del procedimento e come dipendente del Provveditorato stesso, senza legame alcuno con il Comune.

É dunque improprio accostare i fatti oggetto dell’indagine della Procura milanese e le persone coinvolte al Comune di Palazzolo sull’Oglio, non avendo avuto quest’ultimo alcun ruolo nell’affidamento dei suddetti lavori”.

(fonte: comunicato)