Vai a…

RSS Feed

23 settembre 2018

Persa la collaborazione con Telgate, la Lega attacca la “scellerata politica buonista” del sindaco di Palazzolo


Facebooktwittergoogle_plusmail

Riceviamo e inoltriamo dalla Lega Nord di Palazzolo:

RACCAGNI: “TELGATE HA PRESO LE DISTANZE DAL SINDACO DEI CLANDESTINI”

“Per colpa della scellerata politica buonista di Zanni, ormai il sindaco dei clandestini, abbiamo perso la collaborazione con il Comune di Telgate su un tema molto importante quale quello della sicurezza”.

Così ha commentato il capogruppo della Lega Nord Stefano Raccagni la decisione del vicino Comune bergamasco che ha sciolto con la delibera di Giunta numero 151 del 2 dicembre 2015 la convenzione per il “Progetto sicurezza”: un accordo per la gestione in forma associata del servizio di controllo del territorio da parte della Polizia locale. La convenzione, oltre a Palazzolo, comprende anche i Comuni di Pontoglio, Cividate al Piano e Cologne.

“La delibera parla chiaro: – ha aggiunto Raccagni – il sindaco Fabrizio Sala di Telgate ha sciolto la convenzione perché fortemente contrario alla politica di accoglienza dei sedicenti profughi adottata dall’Amministrazione palazzolese. Abbiamo perso la preziosa collaborazione di tre agenti di Polizia locale e per contro abbiamo sempre più clandestini sul nostro territorio che ci costano a testa ben 35 euro al giorno. In effetti il tema della sicurezza nel programma del sindaco Zanni era al settimo posto, quindi non ci si deve meravigliare”.

“È evidente a questo punto – ha concluso – che ci sono modi diametralmente opposti di governare la propria città: il metodo del Comune di Telgate, guidato dalla Lega Nord, oppure il metodo di Palazzolo, targato Pd. Purtroppo quello dei piddini palazzolesi è sempre più al servizio degli ultimi arrivati e non rivolto ai padroni di casa! Condivido pienamente la scelta del sindaco Sala, perché anch’io mi vergognerei e non accetterei mai di condividere i miei agenti con un Comune che spalanca le porte ai clandestini”.

(fonte: comunicato stampa)

Altre storie daPalazzolo