Vai a…

RSS Feed

21 settembre 2018

Accoglienza: il sindaco Zanni ricevuto dal Prefetto, “Il sistema SPRAR strada giusta per gestione accoglienza”


Facebooktwittergoogle_plusmail

Sono stati ricevuti nella mattinata di ieri in Broletto dal Prefetto dott. Valerio Valenti i 9 Sindaci (Calvisano, Castegnato, Collebeato, Corte Franca, Flero, Gussago, Iseo, Palazzolo S/O, Passirano) ed il Presidente della Comunità Montana di Valle Trompia, che hanno recentemente aderito al Bando Ministeriale per l’attivazione di nuovi posti in accoglienza nell’ambito del sistema SPRAR e solo per questo oggetto nelle scorse settimane di spiacevoli attacchi personali.

I rappresentanti degli Enti Locali hanno esposto la loro preoccupazione per il clima intimidatorio e di scontro che la necessaria gestione dell’accoglienza dei richiedenti asilo sempre più sta generando nei vari territori, ribadendo però il loro impegno e la leale collaborazione istituzionale, in particolare con la Prefettura, nell’affrontare il fenomeno. Collaborazione che si concretizzerà con l’imminente attivazione ad opera dei Comuni interessati dei posti in accoglienza SPRAR.

I Sindaci hanno chiesto inoltre di essere sostenuti nelle iniziative di sensibilizzazione e di informazione rivolte alla popolazione sulle modalità reali che il sistema SPRAR prevede.

S.E. il Prefetto ha manifestato solidarietà ai Sindaci, esprimendo apprezzamento per il loro impegno, al pari di quello di altri Sindaci bresciani già attivi con analoghi progetti, evidenziando che ad oggi il sistema SPRAR risulta essere la modalità migliore per affrontare l’accoglienza dei rifugiati. Ha auspicato inoltre che la riapertura del bando ministeriale induca anche altre Amministrazioni ad elaborare e gestire progettualità simili.

Il dott. Valerio Valenti, oltre ad essersi reso pienamente disponibile a partecipare a momenti pubblici di confronto e riflessione sulla problematica, ha poi assicurato che, come previsto dalla Circolare Ministeriale n. 1254 del 27 gennaio 2016, al fine di valorizzare le esperienze positive sviluppate nel sistema SPRAR, verrà posta la massima attenzione – per ciò che concerne l’attivazione di centri di accoglienza straordinaria – ai territori dei comuni in cui sono già presenti progetti di accoglienza secondaria SPRAR.

Ancora S.E. il Prefetto si farà portatore presso le Autorità ministeriali competenti delle ulteriori istanze avanzate dai Sindaci, che hanno segnalato l’opportunità di incentivare l’adesione al nuovo bando prevedendo ulteriori premialità per i Comuni, ad esempio in termini di allentamento dei vincoli di assunzione del personale, soprattutto nel settore della Polizia Locale.

(fonte: comunicato)

Altre storie daPalazzolo