Vai a…
RSS Feed

20 ottobre 2018

[OKTOBERFEST] Controreplica di Palazzolo Eventi: “Nessuna polemica ma scarsa volontà di trovare un accordo”


Facebooktwittergoogle_plusmail

Riceviamo e inoltriamo da Palazzolo Eventi:

“L’amministrazione Comunale di Palazzolo dovrebbe, se non altro, imparare a leggere senza per forza farsi colpire dal disturbo paranoide.

La nostra non solo non voleva essere una «polemica politica» (dove peraltro non ce ne sarebbero neppure gli estremi, oltre che la volontà), bensì non voleva proprio essere una polemica, come peraltro chiaramente scritto nel comunicato.

Non abbiamo «attaccato» in alcun modo l’amministrazione comunale, ma abbiamo espresso solamente il nostro rammarico credendo che sia ancora diritto e facoltà delle persone esprimere un sentimento.

Innanzitutto specifichiamo a coloro che non hanno intuito, probabilmente perché a caccia delle streghe, che il comunicato è uscito in coincidenza con il periodo dove veniva svolta la manifestazione, anche in virtù dei numerosi messaggi di richiesta pervenuti proprio in questi giorni da parte di persone che chiedevano informazioni circa l’edizione 2016.

A scanso di equivoci ed al fine di evitare qualsiasi strumentalizzazione, vorremmo specificare quanto segue:

1)      Nella lettera di diniego (che alleghiamo) l’Assessore scriveva che «non è possibile concedere l’utilizzo del Palafiera poiché nelle date indicate E COMUNQUE PER OGNI FINE SETTIMANA DA OTTOBRE 2016 A GIUGNO 2017 lo stesso risulta già occupato»;

2)      L’atto integrativo alla Convenzione sottoscritto nel 2012 dal Comune di Palazzolo sull’Oglio e dall’ASD Professional Tennis Group prevede che «l’Amministrazione Comunale si riserva l’utilizzo del Palafiera per un numero complessivo di almeno DIECI INIZIATIVE ANNUE per l’organizzazione di eventi culturali, musicali, teatrali, fieristici o a sfondo sociale e associativo, o di altro genere e nulla sarà dovuto al concessionario per tale utilizzo. L’Amministrazione Comunale e l’Associazione Sportiva Dilettantistica Professional Tennis Group concordemente stabiliscono che tali iniziative possano avere una DURATA COMPLESSIVA MASSIMA PARI A 30 GIORNI;

3)      Nel nostro comunicato NON È STATO SCRITTO che l’Amministrazione Comunale non ha mai erogato alcun contributo, bensì che «NON È MAI STATO RICHIESTO alcun contributo», e questo proprio per una scelta dell’associazione che voleva (e vuole) camminare con le proprie gambe organizzando la manifestazione senza in alcun modo gravare sui conti pubblici (organizzare eventi coi soldi degli altri sarebbe fin troppo facile!).

Dopo la lettera di diniego, il Presidente cercò più di una volta di trovare un punto di incontro con l’Assessore la quale, ad ogni richiesta, rispondeva «no, no, no!», a dimostrazione di una scarsa volontà di trovare un accordo che potesse soddisfare tutte le parti.

Leggendo attentamente la lettera di diniego si evince che il Palafiera poteva essere concesso, ai sensi della convenzione in essere, ancorché le precedenti edizioni sono sempre state svolte nel mese di settembre (questo anche per permettere all’ASD Professional Tennis Group di sfruttare le condizioni meteorologiche non ancora proibitive per effettuare gli allenamenti nei campi esterni).

Già nel 2014 l’Amministrazione Comunale aveva dato il diniego alla realizzazione della manifestazione: discutendo la questione con l’allora Assessore (Marco Ghidotti), si trovò una soluzione che ne permise la realizzazione senza avvantaggiare né danneggiare terzi. In quell’occasione la nostra associazione scrisse al Comune esprimendo «un particolare ringraziamento all’Assessore Marco Ghidotti per la pregiata ed indispensabile collaborazione».

Per quanto concerne la dichiarazione dell’Amministrazione Comunale «in ogni caso pare ci fosse tutto il tempo per l’Associazione Palazzolo Eventi di organizzarsi diversamente, eventualmente reperendo altra collocazione per la festa. Vero è che probabilmente il costo per l’affitto di altra struttura sarebbe stato maggiore di quello doverosamente pagato in questi anni dall’Associazione al Comune, in quanto previsto da una delibera con valenza generale», la richiesta di utilizzo del Palafiera deriva proprio dal fatto che essendo le precedenti manifestazioni state svolte proprio in quel luogo non si voleva snaturare le condizioni ormai pienamente assimilate dai partecipanti. A questo punto, visti i toni e per correttezza, ci piacerebbe che l’amministrazione PUBBLICASSE LE FATTURE EMESSE dal Comune (comprese le nostre) nei confronti di soggetti che hanno svolto feste o manifestazioni per l’utilizzo del Palafiera ovvero per l’occupazione di suolo pubblico ovvero per l’utilizzo della tensostruttura in dotazione alla Protezione Civile, ancorché, come si legge nel comunicato, «il costo è previsto da una delibera CON VALENZA GENERALE».

Che l’Associazione Palazzolo Eventi, che si occupa di organizzare feste della birra e serate di degustazione di birre, non persegua alcun fine politico pare ovvio e scontato ed il fatto che un’amministrazione comunale si precipiti ad accusare arrivando persino a dichiarare che i commenti dei suoi cittadini su un social siano «offese puerili e citazioni strampalate» la riteniamo un fatto forse più singolare che grave. ”

lettera05102016

 

Altre storie daPalazzolo