Vai a…
RSS Feed

16 novembre 2018

Ultimati i lavori di riqualificazione del campo da calcio di via Gavazzino


Facebooktwittergoogle_plusmail

Si sono conclusi mercoledì 1° febbraio i lavori di riqualificazione del campo da calcio, presso l’impianto sportivo di via Gavazzino (stadio comunale).

I lavori, iniziati a fine settembre 2016, hanno consentito la riqualificazione del campo da calcio “2” (precedentemente in erba), riconvertendolo in una moderna struttura sportiva in materiale sintetico, omologato CONI/FIGC/LND.

L’intervento di riqualificazione, ha previsto la scarifica dello strato di coltivo, la formazione del nuovo sottofondo drenante, la formazione di nuovi impianti tecnologici a servizio del nuovo campo, la posa del nuovo strato in sintetico e la formazione di un nuovo muro in cemento armato di contenimento della tribuna posta tra il campo 1 e il campo 2.

Il progetto esecutivo relativo alle opere è stato redatto dall’Ufficio Lavori Pubblici del Comune di Palazzolo sull’Oglio con la collaborazione dello Studio 28 Architettura di Bergamo, mentre le opere sono state eseguite dalla ditta MAST s.r.l. con sede a Flero (BS).

L’importo del contratto per l’esecuzione dei lavori è pari a 432.627,60 euro, oltre IVA 10%. 

«Come successo per San Pancrazio» ha dichiarato il Sindaco Gabriele Zanni «siamo riusciti a dotare anche Palazzolo di un campo sintetico funzionale alle esigenze di uno sport storicamente tra i più praticati a Palazzolo e che per varie vicende, ormai superate, aveva visto tanti ragazzi spostarsi verso altri paesi limitrofi per fruire di contesti più adeguati per giocare a calcio.  Allo stesso tempo è stato messo in sicurezza il muro divisorio tra il primo ed il secondo campo e sono state eseguite diverse migliorie. Auspichiamo che la struttura, tra le più moderne della provincia di Brescia, possa riportare a Palazzolo questi ragazzi e far riappassionare i palazzolesi ad una società che negli anni ha avuto un grande blasone»

Il nuovo campo da calcio in manto sintetico, sarà utilizzabile già dalla prossima partita ufficiale di campionato, nonché per i prossimi allenamenti e potrà essere utilizzato con continuità dagli atleti, non necessitando del periodo di fermo, indispensabile per il rinnovo del manto erboso.

 (fonte: comunicato)

Altre storie daProgetti