Vai a…
RSS Feed

20 ottobre 2018

BASKIN, al via la seconda fase del progetto


Facebooktwittergoogle_plusmail

Dopo l‘esordio di successo, nello scorso mese di dicembre, ha preso il via i primi di marzo la seconda fase del progetto “Baskin” promosso dall’Assessorato allo Sport del Comune di Palazzolo sull’Oglio con la collaborazione del Movimento Cooperativo Palazzolese, di Basket Franciacorta, dell’Istituto d’Istruzione Superiore “Giovanni Falcone”, dell’Associazione “Anch’io nel terzo millennio” e della Polisportiva Palazzolese.

Cos’è il BASKIN? Il Baskin è una nuova attività sportiva, nata a Cremona nel 2003 in un contesto scolastico, dalla collaborazione di genitori, professori di educazione fisica e di sostegno. Si ispira al basket, ma ha caratteristiche particolari e innovative. Questo nuovo sport infatti, è stato pensato per permettere a ragazze e ragazzi normodotati e diversamente abili di giocare insieme, attivamente nella stessa squadra. Un regolamento, composto da 10 regole, ne governa il gioco conferendogli caratteristiche incredibilmente ricche di dinamicità e imprevedibilità. In effetti, il baskin permette la partecipazione attiva di giocatori con qualsiasi tipo di disabilità (fisica e/o mentale) che consenta il tiro in un canestro, adeguatamente adattato.

Per tutto il mese di marzo, aprile e maggio 2017 presso il Palazzetto del Centro Polivalente di Palazzolo sull’Oglio, ogni lunedì dalle ore 15:45 alle 17:00,  ragazzi e ragazze normodotati/e o con varie disabilità, potranno cimentarsi insieme in questa particolare disciplina sportiva.

A seguirli durante gli allenamenti e le competizioni, ci saranno Laura Manessi,  allenatrice formata e riconosciuta come istruttrice di Baskin, indicata dal Movimento Cooperativo Palazzolese e Gianluca Marini, allenatore di basket di Basket Franciacorta.

L’Istituto d’Istruzione Superiore “Giovanni Falcone” invece, oltre ad aver  messo a disposizione le proprie attrezzature, tramite i propri professori Calabrò e Bartolini e in collaborazione con l’Associazione “Anch’io nel terzo millennio”, ha coinvolto nella nuova attività sportiva un numeroso gruppo di ragazzi/ragazze palazzolesi e dei paesi limitrofi, con diversi gradi di disabilità mentali o fisiche.

«Vista la particolare sensibilità e attenzione che da sempre l’Istituto Tecnico Superiore Giovanni Falcone mostra nei confronti delle tematiche della inclusività, e visto che tale Istituto ospita al suo interno numerosi ragazzi e ragazze con diversi gradi di disabilità, ci è sembrato importante e naturale pensare a una condivisione del progetto con gli insegnanti che si occupano dell’indirizzo sportivo e dell’area Handycap» ha dichiarato l’Assessore allo Sport Alessandra Piantoni, promotrice a Palazzolo sull’Oglio del progetto Baskin. «L’obiettivo» ha continuato l’Assessore Piantoni «è quello di creare sensibilità e interesse rispetto al tema dell’integrazione tra persone normodotate e persone diversamente abili, avviando un percorso di formazione che aiuti ragazzi e ragazze a comprendere, stando insieme attraverso lo sport, quanto le diverse abilità di ogni singolo individuo costituiscano una ricchezza per tutti e non un limite. Un ringraziamento particolare al Movimento Cooperativo Palazzolese che ha condiviso con noi le varie fasi di ideazione e progettazione».

(fonte: comunicato)

Altre storie daProgetti