Vai a…
RSS Feed

12 dicembre 2018

A SARA CORNA IL RICONOSCIMENTO CIVICO “CITTA’ DI PALAZZOLO”, ECCO TUTTI I PREMIATI


Facebooktwittergoogle_plusmail

Domenica 14 maggio, alle ore 16:00 presso la Casa della Musica, avrà luogo la tradizionale cerimonia per l’assegnazione del Riconoscimento Civico “Città di Palazzolo sull’Oglio”, che l’Amministrazione Comunale organizza da ben cinquantatre anni in occasione della solenne ricorrenza del Patrono della Città di Palazzolo sull’Oglio, San Fedele martire.

Musiche interpretate dal soprano Maria Letizia Grosselli, accompagnata al pianoforte dal maestro Fabio Fapanni, faranno da sfondo musicale all’evento.

L’occasione offre alla Città di Palazzolo sull’Oglio l’opportunità di onorare e premiare chi con il proprio impegno si è distinto nei vari ambiti di attività, dallo sport alla cultura, dal volontariato all’impegno civico e sociale, dalla ricerca storico tecnologica alla progettualità architettonica.

Saranno consegnati inoltre dieci “Attestati di Benemerenza” a cittadini e associazioni che si sono distinti in diversi ambiti e attività, nonché il “Premio Ing. Gianpietro Metelli” e una Borsa di studio.

Il Riconoscimento Civico “Città di Palazzolo sull’Oglio” quest’anno andrà a Sara Corna.

Sara Corna inizia giovanissima a studiare canto al C.P.M. (Centro Professione Musica) di Milano e successivamente approfondisce diversi generi musicali con vari insegnanti. Contemporaneamente inizia la sua professione di cantante e artista, che dura da oltre 25 anni, esibendosi in Teatri, Piazze e Conventions avvalendosi della collaborazione di apprezzati musicisti, con un repertorio che spazia dallo Standard Jazz, Evergreen Internazionali, Melodico Italiani e Black Music. Nel 2005 si è esibita all’Arena Civica di Milano in occasione del “Gospel Festival” dedicato a Papa Karol Wojtyla, collaborazione proseguita anche nel 2006. Entrambi i concerti sono stati trasmessi in mondo visione. Dal 2006 ad oggi è supporter nei Tour “Acqua futura” e “Non si vive in silenzio” della sorella Luisa Corna, tournee estive con oltre 30 spettacoli in tutta Italia. La passione per tutto quanto riguarda la voce, non solo come strumento musicale ma soprattutto come espressione umana, le ha fatto intraprendere il percorso della Psicofonia, disciplina scoperta da Marie-Louise Aucher che studia la corrispondenza tra le vibrazioni dei suoni e il corpo umano. Nel 2008 ha completato il 3° livello di Psicofonia che utilizza come metodo di studio vocale nelle Accademie dove insegna. Dal 2008 dà supporto volontario come insegnante di canto alla Comunità Shalom, per iniziare al canto i ragazzi e le ragazze della Comunità. Inoltre si dedica con molta passione all’insegnamento della musica e alla crescita artistica di molti giovani presso la Scuola della musica di Palazzolo sull’Oglio (Centro Formazione Musicale Riccardo Mosca).

 

Dieci gli “Attestati di Benemerenza”.

Gli attestati di benemerenza in ambito sportivo sono conferiti a:

Sig. Cristiano Setti. Dal 24maggio 1992 al 30 giugno 2006 Arbitro Effettivo, arbitrando in categoria di Eccellenza. Ha svolto attività come Arbitro Fuori Quadro e in qualità di Osservatore Arbitrale nelle Categorie Prima, Promozione, Eccellenza.

Nominato Osservatore Arbitrale secondo il Nuovo Regolamento dell’AIA, ha svolto attività presso la Commissione Arbitri Interregionale e in seguito alla Commissione Arbitri Nazionale Serie D. E’ nominato Arbitro Benemerito per meriti tecnici ed associativi. Ha svolto attività di componente Collegio Revisori dei Conti Sezionale, Cassiere Sezionale e contemporaneamente Vice Presidente Sezionale. Con tali attività ha dato vanto e lustro a livello nazionale anche alla nostra città.

Sig. Matteo Bertoli, campione di Ultra Trail e Ciclo Cross. Alcune sue imprese hanno dell’incredibile. Ha partecipato nel 2005 alla Tredicesima Ultra Trail Tour du Mont Blanc, km.155 Cross Trail, mt. 8500 di dislivello positivo, classificandosi 9° assoluto e 7° per la sua categoria; Luglio 2008: 5° Trofeo Paolo Ravasio, Trail, Alta Valle dell’Adamello, Trekking di 54 km, 4.300 mt di dislivello, classificatosi 1° assoluto nella gara di un solo giorno a coppie. 1° Tour des Géant-Endurance Trail della Valle d’Aosta, km 330, 4° assoluto e 3° nella sua categoria; 2012: 2° Magredi Mountain Trail 100 Miglia Vivaro (Pn), 1° assoluto.

Nel giugno 2015 ha raggiunto in bicicletta cross, Capo Nord (Norvegia), percorrendo in 37 giorni ben 5400 km in solitaria; nel 2016 ha raggiunto ed effettuato il periplo dell’Islanda in ciclo cross, percorrendo 4100 km in solitaria. Vero ironman nel mondo sportivo dilettante.

Sig. Sergio Ambrosetti, Segretario Società Calcio S. Pancrazio per oltre vent’anni, compito svolto con abnegazione, professionalità e competenza nonostante le maggiori incombenze aumentate negli anni e i nuovi regolamenti tesserati. Organizzatore instancabile delle feste sociali in cui si è adoperato con intelligenza coordinando e collaborando con i numerosi volontari. Sostenuto dalla passione per il calcio ha tratto compenso solo dal vedere crescere i ragazzi tesserati che via via hanno frequentato il campo di calcio. Durante la costruzione del recente nuovo impianto ha collaborato con i tecnici comunali per la buona riuscita del campo sportivo. Ha svolto un’azione di sostegno meritoria e volontaria per il bene sociale dei giovani e della società sportiva S. Pancrazio, collaborando con i vari presidenti e con i consigli direttivi.

Gli attestati di benemerenza in ambito sociale sono conferiti a:

Sig. Francesco Locatelli, detto Franco, come tutti lo conoscono, si è distinto per l’attività di presidente dell’Associazione “Noi di Mura”, con la quale ha valorizzato e animato il quartiere di Mura promuovendo iniziative culturali a sfondo gastronomico, secondo la sua esperienza e attività lavorativa di riconosciuto esperto pasticciere. Attualmente in pensione, mette a disposizione la sua esperienza come volontario dell’Associazione “Le Donne del Terzo Paradiso”, in cui promuove attività di incontro e dialogo tra persone appartenenti a culture, etnie e religioni differenti, progetto inteso a favorire condizioni di convivenza pacifica. Come ha messo a disposizione le proprie competenze e cultura di pasticciere per la crescita culturale e sociale del quartiere di Mura, così ora si adopera offrendo le proprie competenze per questo nuovo progetto di promozione sociale e di integrazione multiculturale.

Sig. Giuliano Urgnani svolge attività nel campo del volontariato sociale, in particolare presso il “Centro Auxilium” di Chiari. Centro di prima accoglienza per emarginati di strada, fondato da don Silvio Galli. Senza scopo di lucro, oggi è sostenuto e promosso dai Cooperatori Salesiani. L’attività di Giuliano è storica, armai da oltre un trentennio, figura di riferimento fin dalla fondazione. L’Auxilium opera anche in favore di chi ha bisogni alimentari e di piccole necessità economiche, erogando pasti, distribuendo indumenti, utilizzo di docce e consegna di pacchi viveri. Inoltre Il sig. Urgnani ha svolto attività di volontariato presso la Comunità “Shalom” di Palazzolo sull’Oglio ed è responsabile della gestione del Banco Alimentare della zona di Palazzolo ed altri paesi limitrofi. Si è distinto nell’attenzione al prossimo e nel volontariato sociale.

Sig. Claudio Ghezzi si prodiga in varie opere di volontariato, sia col gruppo locale degli Alpini, sia con la Protezione Civile Alpini. La sua passione verso le persone più deboli o bisognose si distingue per aver avviato una preziosissima opera a sostegno dei progetti missionari di Padre Riccardo Caffi in varie zone della Tanzania, creando a Palazzolo e in paesi limitrofi una Rete di solidarietà dai risultati di eccezionale rilievo. Grazie alla sua intraprendenza nella associazione “Amici di Padre Riccardo”, di cui è stato fondatore, è stato possibile avviare in terra africana impianti irrigui, formazione in materia di coltivazione e di allevamento. Negli ultimi anni sono cresciuti alcuni degli edifici dell’ospedale di Itololo, non ancora concluso, sorto soprattutto per la cura e il sostegno alle partorienti. Durante le ferie estive, insieme a vari gruppi anche di alpini, ha partecipato attivamente ai lavori di costruzione e si è prodigato per fornire materiale ospedaliero. Numerose le iniziative da lui organizzate e promosse per la raccolta fondi o il reperimento e spedizione di materiali vari finalizzati alla sopravvivenza dei progetti in corso in Tanzania o in via di nuova definizione. Mostrando rare doti di serietà, equilibrio e generosità, abbinate ad una generosità e sano umorismo, il sig. Claudio Ghezzi è espressione della sua appartenenza appassionata al contesto locale e simbolo delle migliori qualità della nostra popolazione.

L’ Attestato di benemerenza, in ambito associativo culturale, ambientale, sociale, viene attribuito alle seguenti realtà associative:

– Centro formazione “Riccardo Mosca”. In questi anni è diventato un luogo di riferimento per giovani che grazie alla preziosa attività del C.F.M. hanno potuto studiare e praticare la musica nella nostra città. Il C.F.M. favorendo un ambiente di incontro e di istruzione, porta notevoli benefici sociali e pedagogici alla comunità palazzolese, proponendo numerose iniziative culturali, collaborando con il mondo associativo e con le istituzioni della città. Ha saputo valorizzare pienamente le opportunità offerte dal nuovo ambiente “La Casa della Musica”, dove ha trovato sede pregiata la Banda musicale. Ora è centro di eccellenza conosciuto e stimato non solo a livello locale.

– Volontari Ekoclub International Palazzolo. Vent’anni fa iniziava l’attività della Associazione Ekoclub con la pulizia e la valorizzazione della Rocha Magna. I volontari sono protagonisti nella manutenzione del Castello e dei camminamenti, gestiscono il parco della terza villa Kupfer, promuovono la Giornata del verde pulito e della Festa dell’albero a novembre. Hanno tenuto la manutenzione di spazi verdi come il centro disabili e la Caserma dei Carabinieri. Sono stati promotori dell’inserimento del Mulino Pilù nel progetto dei sentieri della Regione Lombardia, collaborando con altre associazioni alla valorizzazione del nostro patrimonio storico ambientale, tra cui la fruizione pubblica dei monumenti della città e lo sviluppo del Treno Blu. La collaborazione con gli Istituti Scolastici cittadini ha favorito il censimento del verde urbano e la stampa del volume “Il Verde Urbano tra utopia e realtà”. Visite didattiche storico ambientali, le giornate ecologiche e il Progetto “Orticolando”, la festa di Primavera in collaborazione con il Parco Oglio Nord e la Provincia di Brescia, in collaborazione con gli Alpini la “camminata al chiaro di luna”, dedicata all’ascolto della natura, la pulizia del monte oltre alla stampa di “Palazzolo contadina” e la trebbiatura in piazza sono iniziative realizzate negli anni di attività.

Dal 2013 l’Ekoclub di Palazzolo collabora con l’Amministrazione e Linea Catartica al progetto Work camp, curandone anche la promozione e il finanziamento tramite Ekoclub Nazionale.

– Associazione Amatori Calcio Palazzolese – Il gruppo di giocatori “Amatori Calcio Palazzolo” esiste da ben 40 anni. Nato nel 1977 come USBE, si è sempre autofinanziato, conseguendo l’obiettivo di far vivere lo sport come pura passione e pratica amatoriale, al di fuori di ogni schema precostituito. Nonostante le difficoltà di gestione gli affiliati si sono impegnati con continuità per offrire ai simpatizzanti un modo e uno spazio di praticare la loro passione calcistica. Gli sforzi dell’attuale presidente, sig. Marini Luciano (Cianì), oggi si riassumono col nome, assunto nel 2017, di “Amatori Calcio Lampo Zippers.

– Nucleo Protezione Civile ANA di Palazzolo Sull’Oglio- Il Nucleo di Protezione Civile Ana di Palazzolo sull’Oglio , guidato dal sig. Arturo Facchi e composto da 28 persone, nasce dall’esperienza del Friuli. Collegato con la Sezione provinciale, la Protezione Civile palazzolese è sempre pronta a rispondere a qualsiasi allertamento secondo i nuclei antincendio, il nucleo cinofili ed un variegato parco automezzi.

Nel 1995 viene costituito il Nucleo di Protezione Civile degli alpini palazzolesi, subito impegnato nell’emergenza della tromba d’aria e nelle due esondazioni del fiume Oglio nella nostra città e in altre attività di emergenza.

Con entusiasmo e costanza, l’impegno dei volontari alpini, ancor prima della costituzione ufficiale del Nucleo, si era distinto nelle emergenze dell’alluvione nella provincia di Alessandria nel novembre 1994 e continuato in occasione delle varie esercitazioni ed emergenze.

Alpini della Protezione Civile di Palazzolo sono stati presenti nelle operazioni post terremoto dell’Aquila dell’aprile 2009.

Il 2012 ha visto le operazioni richieste a seguito del terremoto della bassa Lombardia e dell’Emilia Romagna. Subito allertato, il Nucleo di Protezione Civile degli alpini palazzolesi ha operato un primo intervento a Moglia e successivamente a Finale Emilia, in cui è stata affidata la responsabilità operativa al capogruppo Mario Simoni.

Nel settembre 2013, in stretta collaborazione con l’Amministrazione comunale cittadina e la Sezione di Brescia il Gruppo Ana di Palazzolo con il suo Nucleo di Protezione Civile ha ospitato l’esercitazione della protezione civile del 2° Raggruppamento Ana a cui hanno aderito anche anche i comuni viciniori. Un evento che ha visto giungere a Palazzolo migliaia di alpini dei Nuclei di Protezione civile impegnati a ripulire le sponde del fiume Oglio da Castelli Calepio fino a Rudiano.

Nel 2014 gli alpini del Gruppo Protezione Civile di Palazzolo sono presenti a Borghetto Varo in Liguria a seguito dell’inondazione per alluvione.

L’ultimo intervento è avvenuto nell’ambito delle operazioni di soccorso alle popolazioni colpite dal terremoto nelle Marche. Per una settimana gli alpini hanno operato ad allestire una piattaforma per prefabbricati ad uso scolastico nel cantiere di Arquata (AP). L’affidamento della responsabilità del gruppo di lavoro viene consegnato, come capo cantiere, all’alpino Giuseppe Bracchi del Gruppo Alpini di Palazzolo.

 

Il “Premio Gianpietro Metelli”, sarà consegnato all’ ing. Luigi Sigismondi, laureato in ingegneria civile indirizzo strutturistico (magistrale) presso l’Università degli studi di Brescia, per la tesi di laurea dal titolo “Indagini fotogrammetriche e meccaniche sulla “Torre del Popolo” a Palazzolo sull’Oglio”. L’ing. Sigismondi con ricerca e studi, ha cercato di dare risposta a un quesito di interesse civile e comunitario: quanto può resistere la nostra torre, tenuto conto dei materiali, del tempo in cui è stata eretta e dei vari agenti che intervengono sulla struttura? Sviluppando lo studio sul campo, simulazioni di laboratorio, simulazione numerica; usando le moderne tecniche a disposizione, la ricerca è giunta al risultato che la “Torre del Popolo” offre un buon margine di sicurezza a breve termine per i carichi verticali. Meno elementi sono a disposizione per la valutazione del comportamento a lungo termine. Dato il limitato stato di sforzo confrontato con la resistenza, la risposta a lungo termine non dovrebbe pregiudicare la stabilità della struttura.

Infine sarà conferita alla Dott.ssa Melania Verzeletti una Borsa di Studio per il Progetto di ricerca dal titolo “180 H x 180 K”, che ha come oggetto la ristrutturazione del centro sportivo di canoa e kayak, frequentato anche da campioni olimpici, onde renderlo adeguato a ospitare la nuova sede della Canottieri Comunali. Il progetto di ristrutturazione presentato ha tenuto conto di soddisfare sia esigenze di tipo agonistico e sociale ricreativo, sia dal punto di vista architettonico ed estetico, sia di uno spazio messo a norma per persone disabili, senza dimenticare il rispetto delle caratteristiche dell’ambiente fluviale.

(FONTE: comunicato)

Altre storie daPalazzolo