Palazzolo, 40 borse di studio all’insegna del diritto allo studio e del merito

Continua il sostegno dell’Amministrazione Comunale di Palazzolo sull’Oglio, guidata dal Sindaco Gabriele Zanni, nei confronti della propria comunità e delle giovani generazioni.

È stato infatti approvato, per il quarto anno consecutivo, il bando per l’assegnazione di 40 borse di studio per merito agli studenti palazzolesi frequentanti le scuole secondarie di primo e di secondo grado e il primoanno di iscrizione all’Università.

Nel rispetto di quanto sancito dall’articolo 34 della nostra Costituzione, che riconosce il diritto a raggiungere i gradi più alti degli studi a coloro che sono capaci e meritevoli, anche se in condizioni economico-sociali sfavorevoli, gli Assessorati alla Pubblica Istruzione e Politiche Giovanili hanno stanziato per l’anno scolastico 2016/2017 complessivamente 9.800,00 euro, da assegnare tramite bando, ai migliori studenti della città.

Nello specifico 8 borse di studio del valore di 200,00 euro ciascuna, saranno riservate agli studenti iscritti alprimo anno della scuola secondaria di secondo grado che hanno concluso la scuola secondaria di primo grado nell’anno scolastico 2016/2017; 26 borse di studio del valore di 200,00 euro ciascuna verranno riservate agli studenti iscritti alla scuola secondaria di secondo grado e attualmente frequentanti una classe compresa tra la seconda e la quarta, così suddivise: 16 borse di studio per i Licei/Istituti Tecnici 10 borse di studio destinate a Istituti/Scuole Professionali;  6 borse di studio del valore di 500,00 euro ciascuna saranno invece riservate agli studenti iscritti al primo anno di una Università italiana o estera che abbiano conseguito il diploma di maturità (su un ciclo di studi di cinque anni) in un Liceo/Istituto Tecnico o in un Istituto/Scuola Professionale.  

 

Potranno presentare domanda a partire dal 4 settembre ed entro il 13 ottobre 2017 gli studenti residenti a Palazzolo sull’Oglio che hanno terminato la scuola secondaria di primo grado con un punteggio non inferiore a 9/10; gli studenti che hanno concluso l’anno scolastico delle classi prima, seconda, terza, quarta della secondaria di secondo grado, con una media di voti non inferiore a 8/10 o che hanno conseguito il diploma di maturità con votazione non inferiore a 90/100.

Il modulo potrà essere scaricato direttamente dal sito istituzionale del Comune di Palazzolo sull’Oglio o ritirato direttamente all’Ufficio Pubblica Istruzione negli orari di apertura al pubblico e contattabile per ogni informazione al n. 030.7405522 – pubblica.istruzione@comune.palazzolosulloglio.bs.it.

Una volta compilato, il modulo dovrà pervenire, anche a mezzo posta, all’Ufficio Protocollo del Comune di Palazzolo sull’Oglio, in via XX Settembre n. 32.

Al modulo andranno allegate la dichiarazione di certificazione della situazione I.S.E.E., la fotocopia del documento attestante la votazione conseguita nell’anno scolastico 2016/2017.

In caso di debito formativo, recuperato all’inizio dell’anno scolastico corrente, dovrà essere allegata la certificazione dell’avvenuto superamento.

Le borse di studio verranno assegnate secondo una graduatoria, resa pubblica sul sito istituzionale del Comune, oltre che mediante affissione all’albo pretorio on-line, che verrà stilata tenendo conto sia del merito scolastico, sia della situazione economica familiare dello studente.

Nel caso in cui rimangano non assegnate alcune borse di studio, queste verranno conferite solamente in base al punteggio ottenuto, indipendentemente dalla tipologia di scuola frequentata.

«L’idea di riproporre questa opportunità, nata dal confronto con tutto il gruppo di giovani della lista civica “Città in Testa”, è quella di valorizzare l’impegno dei ragazzi palazzolesi nel loro percorso formativo di studenti e di cittadini, aiutandoli a sostenere alcuni costi, ad esempio l’acquisto dei libri di testo. Al contempo, l’iniziativa contribuisce a diffondere la consapevolezza che l’istruzione e la cultura sono strumenti di crescita, evoluzione e progresso per tutta la cittadinanza. Alla luce di quanto già proposto, con questo nuovo bando, continua, quindi, il sostegno dell’Amministrazione Zanni nei confronti della propria comunità e delle giovani generazioni»

(fonte: comunicato)