Raccolta differenziata, Palazzolo al 72%. E’ secondo tra i comuni bresciani sopra i 20mila abitanti. Cotelli: “Dati soddisfacenti; contro gli incivili telecamera mobile gestita dalla Polizia locale”

Dopo Montichiari, dunque, Palazzolo sull’Oglio è il comune bresciano più virtuoso sopra i 20mila abitanti. Questo è quanto emerge dai dati pubblicati il 29 settembre dall’Osservatorio Provinciale dei Rifiuti che fanno riferimento all’anno 2016.

Palazzolo passa dal 71.44% di raccolta differenziata fatta registrare nel 2015 al 72,05% del 2016. Un ulteriore miglioramento, seppur lieve, rispetto ai dati del 2015.

La produzione totale di rifiuti è stata di 8.989 tonnellate nel 2016 (di cui 2.649 tonnellate di rifiuti non differenziati e 6.339 tonnellate di raccolta differenziata), per una produzione procapite di 1,23 kg al giorno di rifiuti (1,15 kg/ab al giorno nel 2015) per un costo all’anno per abitante di 111,7 euro. Costo sostanzialmente invariato rispetto al 2015 che aveva fatto registrare 111,5 euro all’anno per abitante. La produzione procapite di rifiuti seppur aumentata rispetto al 2015 è comunque al di sotto della media provinciale che nel 2016 ha fatto registrare l’1,40 kg al giorno.

L’assessore all’ambiente Giulio Cotelli sull’argomento ha dichiarato: “I dati elaborati dall’osservatorio provinciale sono soddisfacenti e dimostrano, ancora una volta,che i cittadini Palazzolesi hanno grande consapevolezza e sensibilità. Evidenziamo anche che la tariffa, nonostante il nuovo servizio sia più costoso rispetto ai vecchi cassonetti, è diminuita grazie al bando di gara messo in atto dalla nostra amministrazione. Un servizio più efficiente, più attento all’ambiente e allo stesso tempo meno costoso per i cittadini. Purtroppo dobbiamo constatare che si verificano ancora alcuni abbandoni di rifiuti nel territorio cittadino, ma si tratta di un fenomeno circoscritto e dovuto all’inciviltà di alcuni. Ricordiamo ai cittadini che esistono appositi mezzi di comunicazione per segnalare i rifiuti abbandonati e permettere che vengano velocemente recuperati (n. verde 800 721314). A tal proposito, per un maggior controllo degli abbandoni e per sanzionare chi li commette, da alcuni mesi è in funzione una telecamera mobile gestita dalla Polizia Locale con l’ufficio Patrimonio.”