Vai a…

QUI PALAZZOLO

Il Blog di Palazzolo sull'Oglio

CLICCA E SOSTIENI ‘HELIUM’

RSS Feed

21 giugno 2018

Raduno provinciale Volontariato Protezione Civile, a Palazzolo il 17 e 18 marzo


Facebooktwittergoogle_plusmail

La Città di Palazzolo sull’Oglio ospiterà l’edizione 2018 del  “Raduno Provinciale del Volontariato di Protezione Civile della Provincia di Brescia”, il prossimo sabato 17 e domenica 18 marzo.

La manifestazione organizzata dalla Provincia di Bresciain collaborazione con il Comitato di Coordinamento del Volontariato (C.C.V.) e con l’ospitalità del Comune di Palazzolo sull’Oglio, è stata presentata martedì 13 marzo alle ore 11:30, durante la Conferenza Stampa organizzata a Brescia presso Palazzo Broletto, alla presenza del Consigliere provinciale delegato alla Protezione Civile e Sindaco del Comune di Bovezzo Antonio Bazzani e del Sindaco di Palazzolo sull’Oglio e Presidente dell’Associazione Comuni Bresciani Gabriele Zanni.

Sono inoltre intervenuti il referente del Comando provinciale dei Vigili del Fuoco, il Sindaco di Capriolo Luigi Vezzoli, Luigi Ferrari Presidente del Parco Oglio Nord, l’Architetto Morganti per l’Azienda Interregionale per il fiume Po, Enrico Musesti per il Comitato di Coordinamento delle Organizzazioni di Volontariato di Protezione Civile della Provincia di Brescia (C.C.V.), Faustino Belometti per la Croce Rossa Palazzolo, Veronica Zampedrini direttrice dell’Associazione Comuni Bresciani e Fausto Pedrotti funzionario della Protezione Civile A.N.A. Brescia.

L’obiettivo di questa importante iniziativa, sempre molto sentita sia nell’ambito del volontariato che dai cittadini, è quello di consolidare una sempre più efficiente struttura di Protezione Civile, promuovendo a livello provinciale una rinnovata coscienza di difesa del territorio e di cultura per la solidarietà reciproca.

L’edizione 2018 inoltre, sarà interamente finanziata dall’Associazione Comuni Bresciani (A.C.B.), da sempre impegnata, in collaborazione con la Provincia di Brescia, nella formazione di base dei Volontari di Protezione Civile.

L’evento vedrà anche la partecipazione di alcune strutture istituzionali ed Enti del sistema di Protezione Civile territoriale: Vigili del Fuoco, AAT 118 Brescia, Croce Rossa Italiana, Agenzia Regionale Fiume Po, Consorzio Fiume Oglio, Parco Oglio Nord, Protezione Civile ANA Brescia, A.C.B. e si svolgerà nel corso delle giornate di sabato 17 e domenica 18 marzo, grazie all’impegno organizzativo, logistico e operativo messo in campo dal Comune di Palazzolo sull’Oglio.

Il Campo base verrà allestito in Piazzale Kennedy, mentre la Sala operativa dell’esercitazione sarà ubicata presso il C.P.E. (Centro Polifunzionale Emergenza) in Via C. Golgi.

La manifestazione si articolerà attraverso “prove di soccorso” quali attività dimostrative/esercitazioni, stage informativi e formativi, simulazioni di interventi in emergenza, attività di prevenzione del rischio idrogeologico-idraulico, che vedranno impegnate le diverse componenti operative specializzate del Volontariato di Protezione Civile, che solitamente operano in situazioni di emergenza a supporto delle componenti operative istituzionali.

Diverse organizzazioni di Volontariato (Associazioni e Gruppi Comunali) saranno dunque coinvolte nei diversi settori di specializzazione nel campo della logistica/gestionale, cinofilo, subacqueo e soccorso nautico, ma anche in attività di intervento idrogeologico, tele radio comunicazioni ecc., il tutto con il supporto della Colonna Mobile Provinciale, che allestirà il campo e gestirà le cucine e la mensa durante tutte le giornate dell’evento.

«L’esercitazione – hanno dichiarato il Sindaco di Palazzolo sull’Oglio Gabriele Zanni e Antonio Bazzani Consigliere provinciale delegato alla Protezione Civile e Sindaco del Comune di Bovezzo – vuole essere un momento di riconoscimento dell’importanza e della professionalità del Volontariato di Protezione Civile, che è parte fondamentale del Sistema di Protezione Civile. Sarà anche un modo per testare le competenze dei volontari e per consolidare l’abitudine a lavorare in maniera sinergica e coordinata tra tutti gli Enti coinvolti. È doveroso un ringraziamento a tutti quanti hanno contribuito a un’organizzazione complessa e articolata dell’evento».

(fonte: comunicato)

Altre storie daeventi