Vai a…
RSS Feed

19 novembre 2018

Approvato per gli anni scolastici 2018-19 e 2019-20 il progetto “Passa la pasta”, ecco tutte le info


Facebooktwittergoogle_plusmail

Approvato per gli anni 2018-19 e 2019-20 il progetto “Passa la Pasta”, finalizzato al recupero dei prodotti alimentari non scodellati nelle mense scolastiche dei plessi delle scuole
primarie e secondarie di 1° grado statali cittadine, da distribuire a persone in condizioni di disagio.

L’approvazione della delibera avviene dopo una prima fase sperimentale del progetto svoltasi dal 29 aprile al 31 maggio 2013 che ha dato esito positivo ( il progetto “Passa la pasta” è stato realizzato, infatti, nel corso degli anni scolastici 2013/2014, 2014/2015,2015/2016,2016/2017 e 2017/2018 presso le Scuole Primarie di Mura, San Rocco, Sacro Cuore, San Giuseppe e presso la Scuola Secondaria di 1° grado “E. Fermi”).

Il progetto verrà realizzato nel corso degli anni scolastici 2018/2019 e 2019/2020 a partire dal 24 settembre 2018.

CHI SI OCCUPERA’ DEL PROGETTO:

1. ASSOCIAZIONE COR UNUM: quale Onlus di riferimento del Progetto, curerà il coordinamento dei volontari (anche propri), che si faranno cura di essere presenti presso lo
spazio posto a disposizione dal M.C.P. e consegneranno ai cittadini i contenitori con il cibo;

2. MOVIMENTO COOPERATIVO PALAZZOLESE: metterà a disposizione lo spazio presso il quale i volontari delle diverse associazioni provvederanno alle varie attività;
3. ASSOCIAZIONE S. VINCENZO: metterà a disposizione alcuni volontari che saranno presenti presso lo spazio del M.C.P. e distribuiranno i contenitori con il cibo ai cittadini ai
quali il servizio sociale comunale ha proposto di destinare le risorse alimentari messe a disposizione dal progetto e che hanno aderito a tale proposta;
4. ASSOCIAZIONE IL CLUB: metterà a disposizione alcuni volontari che saranno presenti presso lo spazio del M.C.P. e distribuiranno i contenitori con il cibo ai cittadini ai quali il
servizio sociale comunale ha proposto di destinare le risorse alimentari messe a disposizione dal progetto e che hanno aderito a tale proposta;
5. CARITAS DI PALAZZOLO: metterà a disposizione alcuni volontari che saranno presenti presso lo spazio del M.C.P. e distribuiranno i contenitori con il cibo ai cittadini ai quali il
servizio sociale comunale ha proposto di destinare le risorse alimentari messe a disposizione dal progetto e che hanno aderito a tale proposta;
6. CROCE ROSSA ITALIANA – SEZIONE FEMMINILE DI PALAZZOLO: metterà a disposizione alcuni volontari che saranno presenti presso lo spazio del M.C.P. e
distribuiranno i contenitori con il cibo ai cittadini ai quali il servizio sociale comunale ha proposto di destinare le risorse alimentari messe a disposizione dal progetto e che hanno
aderito a tale proposta;
7. ASSOCIAZIONE ANCHE IO NEL TERZO MILLENNIO: metterà a disposizione alcuni volontari che saranno presenti presso lo spazio del M.C.P. e distribuiranno i contenitori con
il cibo ai cittadini ai quali il servizio sociale comunale ha proposto di destinare le risorse alimentari messe a disposizione dal progetto e che hanno aderito a tale proposta;

COME FUNZIONA:

L’avvio del progetto decorrerà dal 24 settembre 2018 e sarà attivo per gli anni scolastici 2018/2019 e 2019/2020; Le operatrici della Ditta Euroristorazione srl provvederanno a predisporre il cibo negli appositi contenitori che verranno trasportati a cura del personale della Ditta medesima presso la sede dove i volontari in servizio nelle diverse giornate, coordinati dal referente dell’Associazione Cor Unum, provvederanno a prendere in carico il cibo.

I volontari opereranno con le seguenti modalità:
– a partire dalle ore 13.30 e fino alle ore 15.30 saranno presenti presso lo spazio posto a disposizione dal M.C.P. e accoglieranno l’incaricato della Ditta Euroristorazione che consegnerà i contenitori con il cibo non scodellato recuperato dalle mense scolastiche delle scuole primarie e secondarie di primo grado cittadine;
– i volontari consegneranno, dalle ore 14.45, alle persone segnalate che si presenteranno presso la Sede del progetto i contenitori con il cibo. Contestualmente i cittadini fruitori del servizio riconsegneranno i contenitori vuoti e puliti utilizzati nel giorno precedente.

DISTRIBUZIONE CIBO:

Il Servizio Sociale comunale proporrà ad alcune persone e/o famiglie di utilizzare le risorse alimentari messe a disposizione dal progetto. In caso di adesione alla proposta da parte delle stesse, i nominativi verranno segnalati al Presidente dell’Associazione Cor Unum, coordinatrice del progetto. Il Comune si raccorderà con l’Associazione Cor Unum per comunicare eventuali giorni di chiusura delle scuole cittadine.

(fonte: albo pretorio)

Altre storie daProgetti