Vai a…
RSS Feed

17 Gennaio 2019

[INSIDE OUT] “La gioia non ha contrario: è il più puro dei sentimenti”, a cura della psicologa e psicoterapeuta Simona Volpi


Facebooktwittergoogle_plusmail

E in questo percorso di emozioni, fermiamoci alla tappa della gioia, perché la gioia fa bene, allora ricerchiamo la gioia!

COS’E’ LA GIOIA?
➤ emozione di benessere, esperienza improvvisa e spontanea, associata a uno stato interno di forte attivazione psico-fisica piacevole e diffusa.
«La felicità ha il suo contrario nell’infelicità, la gioia non ha contrario, per questo è il più puro dei sentimenti», suggerisce Eugenio Borgna, Psichiatra.

In particolare, CHE COSA EVIDENZIA LA GIOIA?
➤ un mio desiderio è stato realizzato, una sorpresa è stata per me piacevole, un mio bisogno è stato soddisfatto, sto vivendo una situazione in cui mi sento veramente bene.

COSA NON FARE (CHE INVECE SOLITAMENTE SI FA )?
cercare di trattenerla: la gioia è atemporale, nasce e si esaurisce in un istante. La gioia è come un goal, la felicità è saper di aver le gambe e la possibilità di farlo!
➤ credere che scompaia del tutto: la gioia è l’emozione più leggera, l’accompagna il mistero. Estremamente fragile, resiste tuttavia alle situazioni dolorose della vita, in cui nasce, sempre e comunque, e continua a vivere, nella memoria e nel cuore.

COSA FARE?
➤ mantenere, seguire, replicare i comportamenti e le situazioni che mi danno gioia!

La gioia è, infatti, uno dei sistemi che il corpo possiede per favorire l’azione. Quando un comportamento attuato ha soddisfatto un mio obiettivo, sento una sensazione piacevole. La gioia rappresenta l’energizzante più naturale su cui posso contare (aumenta il ritmo cardiaco, respiratorio, rilascia più endorfine e dopamina). Grazie alla sottolineatura che mi porta, potrò ripetere alcuni comportamenti con più probabilità per consentirmi di rivivere quella sensazione.

PROVARE GIOIA equivale a ESSERE FELICI?

L’emozione della gioia e il sentimento di felicità sono differenti:

la felicità è uno stato interiore prolungato, consapevole, uno stato-base emotivo di benessere; la gioia è un’emozione di breve durata.
felicità è uno stato d’animo cercato e agognato; la gioia arriva senza preavviso.
la gioia è istantanea e inaspettata; felicità è un’attitudine, una predisposizione o un’acquisizione, che orienta il mio punto di vista sulle cose verso l’ottimismo.

Il mio augurio e la sfida di ognuno per il 2019 è ammirevolmente scritta da Alberto Pellai, Psicoterapeuta, nel libro “L’educazione emotiva. Come educare al meglio i nostri bambini grazie alle neuroscienze.”

Altre storie daInside Out