, , , , , , , , , ,

IL TEATRO E’ POPOLARE E VI ASPETTA CON TANTE SORPRESE!

Sabato 28 ottobre alle ore 21.00 siete tutti invitati a teatro. La compagnia teatrale Filodirame, attraverso una fantastica e divertente conferenza-spettacolo, ha annunciato proprio venerdì l’apertura della nuova stagione 2017/2018 che si promette ricca di novità per tutti. Ci saranno moltissimi eventi per ragazzi, ed inoltre moltissimi spettacoli accompagneranno i giovani e le famiglie nelle occasioni di festa, come per Halloween, per Santa Lucia e per Capodanno.
Continua a leggere

, , , , , , , ,

Al Cinema: HUNGER GAMES – il canto della rivolta – parte I

Immaginatevi un mondo dove qualcuno ti controlla, sempre e dovunque… Dove chi c’è al comando puo’ decidere qualunque cosa.. Puo’ creare dei giochi dove 24 ragazzi devono scontarsi fino a che solo uno sopravvive… Dove una ragazza porta finalmente la speranza di un cambiamento… Dove, siccome questo cambiamento è pericoloso per il chi è al potere, qualcuno decide di cambiare le regole… Benvenuti a Capitol City, benvenuti agli Hunger Games!

In programmazione al Cinema Aurora a Palazzolo:

Sabato 22 novembre ore 21, domenica 23 novembre ore 20.30 – 5€ intero, 3€ ridotto

Hunger Games è un film grandioso, per le idee che racchiude, per quel senso di realtà mischiato a esperienze futuristiche… E’ un complesso di citazioni e rimandi cinematografici, da Truman Show a Minority Report, da In Time a Gattaca… nascoste in dettagli, difficili da trovare ma geniali.

C’è sempre grande movimento attorno alle saghe cinematografiche, soprattutto quando, già dal primo capitolo, riescono ad ottenere un grandissimo successo di pubblico e di critica, trasformandosi in dei veri e propri fenomeni sociali e di costume. Non erano tantissimi, soprattutto in Italia, quelli che credevano nella forza di Hunger Games, ma la storia creata da Suzanne Collins è riuscita a imporsi, con la stessa forza e determinazioni dei Tributi di cui racconta le battaglie, stravolgendo i pronostici, incantando ogni tipo di spettatore, rendendo orgogliosi i fan del libro. E le aspettative verso gli adattamenti per il grande schermo sono diventate ogni anno più alte: dopo un primo film dalle prospettive interessanti e un secondo capitolo dall’intensità travolgenti, cosa dobbiamo aspettarci da Hunger Games: Il Canto della Rivolta – Parte 1? Chi non è riuscito a resistere al richiamo della carta stampata, saprà già dove questo nuovo capitolo porterà Katniss Everdeen, cosa la costringerà ad affrontare e non vede l’ora di vedere la magia avvenire davanti ai propri occhi. Tutti gli altri, invece, si stanno ancora chiedendo come reagirà Panem all’attacco lanciato dai Tributi durante la chiusura de La Ragazza di Fuoco, alla distruzione del più grande simbolo della sua supremazia sui Distretti. Come si evolverà il mondo dopo gli Hunger Games?

Nicola Arzuffi

, , , , , , , , ,

Palazzolo al Cinema: #SCRIVIMI ANCORA

Esce domani al Cinema Aurora a Palazzolo #ScrivimiAncora, la commedia romantica che tratta dell’eterno dilemma dell’amicizia tra uomo e donna, tratto dal best-seller di Cecelia Ahern, la stessa autrice di quel P.S. I love you.

Moderno e contemporaneo, ma soprattutto british nell’animo. C’è molto del cinema di Richard Curtis in questo primo film in lingua inglese del tedesco Christian Ditter. Perché si ride di cuore dinanzi alla goffagine dei due protagonisti, da sempre amici ma soprattutto innamorati, anche se mai riusciti a dirselo. Rosie e Alex sono l’uno l’ombra dell’altra da quando sono bambini.

Sono fatti per stare insieme, eppure sentimentalmente parlando non è mai successo. Quasi mai successo. Tra un imprevisto e un’opportunità mancata il beffardo destino li costringe a separarsi. Lui in America, a Boston, e lei in Inghilterra. Con pancione da adolescente incinta all’insaputa del migliore amico. Che in cuor suo è molto altro. A non dividerli mai del tutto una ricca corrispondenza, tra lettere, e-mail e sms. Nel mezzo matrimoni, tradimenti, sogni futuri abbandonati, lutti, gioie, lacrime e in particolar modo tante incomprensioni. Perché il fato sembrerebbe essersi in mezzo tra Rosie ed Alex, negando loro l’opportunità di concedersi pienamente. Cuore a cuore.

Letta così, è evidente, #ScrivimiAncora parrebbe un filmetto strappalacrime nato dalla penna di Nicholas Sparks. Ma non è questo. Perché prima il libro della Ahern e poi l’adattamento di Juliette Towhid sono riusciti con grazia a dare un ritmo da commedia ‘articolata’ alla pellicola. Un film fatto di gag molto divertenti e inevitabili imprevisti, con l’immancabile colonna sonora pop ad impreziosire il tutto. Perfetti, elemento fondamentale per la riuscita di un titolo simile, i due mattatori. Cresciuta dopo le prime balbettanti prove d’attrice, la bella e lanciata Collins è qui la rappresentazione vivente della ‘sfiga’ fatta adolescente. Ed è clamorosamente credibile nella parte, grazie anche ad una buona alchimia con il co-protagonista maschile, ovvero il fascinoso Claflin. I due si fondono sin dalle prime battute, avvicinandosi e allontanandosi per 100 minuti di bugie e verità non dette, di inseguimenti e fughe. Lei moderna Roberts e lui moderno Grant, potremmo dire. Con Ditter che non si è ovviamente dimenticato l’amica ‘pazza’ da affiancare a Lily, a cui affidare le battute più esilaranti e spiazzanti. Perché come Curtis insegna ci vuole sempre il compagnone possibilmente bruttino ma maledettamente esilarante da abbinare alla coppia. Tutto questo seguendo poco più di 10 anni di vita dei due, tra aborti mancati e profilattici che si perdono nelle buie e tempestose vagine femminili.

#ScrivimiAncora arriva dritto al proprio obiettivo iniziale. Ovvero quello di raccontare una storia d’amore moderna e non drammaticamente strappalacrime per un pubblico contemporaneo. Divertendo, intrattenendo e perché no, persino commuovendo. Missione compiuta.

In proiezione Sabato 1 novembre ore 21.00 e Domenica 2 novembre ore 16 e 20.30

info sulla pagina facebook Aurora e sul sito web

imgcrop

,

Chiari, patto di collaborazione con il distretto di Morrumbene in Mozambico

Venerdì 11 alle 10.30, nella Sala Repossi del Municipio di Chiari, il Sindaco Avv. Massimo Vizzardi, accompagnato dalla Giunta Comunale, incontrerà una delegazione di giovani di Morrumbene, la città del Mozambico con la quale il nostro Comune ha recentemente sottoscritto un patto di cooperazione, sulla spinta sia del diffuso sostegno dei clarensi alle opere che in quella località promuove don Pietro Marchetti Brevi, assai noto e stimato nella nostra città, sia dei progetti “100 banchi per Morrumbene” e “1000 libri per Morrumbene”, messi in atto dal Prof. Mario Angeli.

I giovani, che sono ospiti dell’Oratorio di Nave e dell’ONLUS CALIMA di Orzinuovi, sorta a sostegno della missione di Morrumbene, consegneranno al Sindaco una bandiera mozambicana ed un messaggio inviati dall’omologa di Morrumbene, con gli auspici che il patto di cooperazione, che è incentrato soprattutto sul sostegno alla scuola, allo sport ed alla sanità, produca frutti concreti.

(fonte: comunicato stampa)

Festival di Chiari “Le arpe in villa” 2014, ecco il programma ufficiale

Alla sua settima edizione, il Festival di Chiari “le arpe in villa” promosso dall’Associazione Amici dell’Arpa in collaborazione con il Comune di Chiari, propone una manifestazione musicale che ha come protagonista l’arpa – manifestazione che avrà luogo nella Villa Mazzotti a Chiari (Brescia) dal 12 al 20 luglio 2014. Come negli anni precedenti si articolerà in concerti aperti al pubblico e corsi di perfezionamento di arpa e di canto.

Le sedi concertistiche si snoderanno lungo un percorso che, dalla Villa Mazzotti, passando per il centro di Chiari nel Museo della Città e per noti locali (Vinoedintorni e Santè), giungerà fino al vicino agriturismo Corte Breda.

Il primo appuntamento è fissato per sabato 12 luglio alle ore 20.30, con il concerto del duo d’arpe a cura di Anna Loro e Consuelo Giulianelli presso la Villa Mazzotti. Seguiranno i seguenti concerti: 13 luglio alle ore 20.30 presso l’Agriturismo Corte Breda concerto di Mara Galassi. Eseguirà su due strumenti: un’arpa barocca e un’arpa a pedali a movimento semplice.

Il programma prevede “Il giardino dei suoni perduti” con musiche di Anonimi, Girolamo Frescobaldi, Bernardo Pasquini, Alessandro Scarlatti, Jean Baur, Jean Baptiste Cardon Il 14 luglio alle ore 20.30 si torna alla Villa Mazzotti per il concerto di voce e pianoforte, “Luci e fremiti della natura”, con Annunziata Lia Lantieri, soprano e Luisa Zecchinelli, al pianoforte.Musiche di: Giulia Recli, Emilia Gubitosi, Marco Enrico Bossi, Ottorino Respighi, Pier Adolfo Tirindelli, Giudo Alberto FanoPrecede il concerto la conferenza di  Luisa Zecchinelli: “Poetesse compositrici del salotto musicale italiano”.

L’appuntamento di martedì 15 luglio, dalle ore 19 in poi, sarà presso il locale Santè in via San Rocco a Chiari, “Celtic Night” con musiche tradizionali irlandesi – dalle struggenti “slow air” alle più sfrenate “jigs”. Protagonisti il trio Quadrifoglio: Chiara Pedrazzetti all’arpa celtica, Sean Lanigan alla chitarra acustica e Mattia Zambolin al violino. Appuntamento straordinario del Festival – ancora in Villa Mazzotti – sarà il concerto del 16 luglio alle ore 20.30. “Giovanni Battista Pedersoli musico clarense alla corte imperiale di Vienna”.Il concerto nato dalla ricerca della musica di Giovanni Battista Pedersoli (1630-1689) presso la Biblioteca di Vienna, vedrà sul palco le soprano Lia Lantieri e Vera Milani, Anna Loro all’arpa, Mara Galassi all’arpa barocca. Marianna Folli voce recitante con il coro polifonico di Chiari diretto da Gianfranco Iuzzolino e il coro S.Andrea – S.Martino diretto da Claudio Bertolini.

Il 17 luglio, come tutti gli anni, si rinnova l’appuntamento con i Conservatori che inviano alcuni allievi per il concerto di musica da camera.Quest’anno parteciperanno ensemble d’arpe provenienti dall’Aquila, da Benevento, dal liceo musicale di Brescia e dalla scuola musicale “B.Padovano” di Senigallia. Il concerto si terrà nella Villa Mazzotti alle ore 18.00 Venerdì 18 luglio, ore 20.30 al Museo della Città di Chiari in piazza Zanardelli: “La musica in America Latina dal barocco ad oggi”. Evangelina Mascardi, alla chitarra barocca e Lincoln Almada all’arpa guaranì.Musiche di Santiago de Murcia e musiche tradizionali del Venezuela, del Paraguay, delle Ande e del Guaranì. Sabato 19 luglio, ore 18 nel cortile del locale Vinoedintorni, in Piazza della Libertà a Chiari, “Pop Harp”.

Marcella Carboni all’arpa elettroacustica e Max De Aloe all’armonica. Rarissimo trovare armonicisti jazz e ancora più raro arpisti che improvvisano. POP HARP è un duo stravagante, virtuoso, affascinante anche per chi non ama il jazz – con un repertorio che spazia da Sting al tango di Astor Piazzolla, dalla musica brasiliana a Fauré, dal jazz ai Beatles. Alle ore 21 dello stesso sabato 19, in Villa Mazzotti, come conclusione del Festival avrà luogo il concerto degli allievi che hanno partecipato ai corsi che si sono svolti in Villa di Arpa e di Canto.

Dal 13 al 20 luglio Corso d’Arpa con le docenti Anna Loro e Consuelo Giulianelli.Dal 13 al 16 luglio il Corso di Arpa Barocca e Rinascimentale a cura del professoressa Mara Galassi, concertista e docente di fama internazionale.Dal 13 al 20 luglio un Corso di Canto lirico con la professoressa Annunziata Lia Lantieri e il maestro collaboratore Luisa Zecchinelli.

Dal 17 al 20, il maestro Lincoln Almada terrà un corso di ritmica per l’ improvvisazione, aperto non solo ad arpisti. Saranno presenti allievi provenienti da diversi Conservatori d’Italia e dall’Estero.Le lezioni sono aperte agli uditori.

Screenshot_2014-06-18-23-15-41-1

Sabato inaugurazione Archivio Storico della città di Chiari

In concomitanza con l’inaugurazione della Mostra dei Laboratori Didattici Museali “La trama della storia raccontata per filo e per segno”, in programma al Museo della Città di Piazza Zanardelli, sabato 24 e domenica 25 maggio dalle 15.00 alle 18.00 si svolgerà l’iniziativa “Museo&Scuole incontrano la Città” con la presentazione dei lavori eseguiti dagli studenti degli Istituti Comprensivi Toscanini e Martiri della Libertà di Chiari nei laboratori di Storia ed Archeologia durante l’anno scolastico 2013-2014).

Nella giornata di sabato 24 verranno inoltre inaugurati anche gli spazi dedicati all’Archivio Storico Comunale, dove hanno trovato idonea collocazione gli oltre 8ooo fascicoli relativi alla Storia Clarense.

(fonte: comunicato stampa)