Vai a…
RSS Feed

21 ottobre 2018

Provincia

Dai terreni in riva all’Oglio fuoriesce del bitume

Alle 5 dell’altro pomeriggio, schiviamo le chiazze di bitume, i vomiti della terra come scuriti in ciambelle di petrolio raggrumato, pestiamo ciottoli di ogni genere di roba, plastiche, pneumatici, tubetti di medicine ormai senza marca. Stiamo sopra un terreno di 3mila metri quadri, nel demanio di Orzinuovi, al confine di Roccafranca, tra le cascine di

Inquinamento, bottiglie e materassi nell’Oglio

È con l’arrivo dell’estate che i nodi vengono al pettine. Basta inforcare la bicicletta e portarsi poco fuori dai paesi, per vedere ciò che non si dovrebbe vedere. Il caldo afoso moltiplica gli odori nocivi; le acque scarse nei fiumi rivelano gli scarichi abusivi e mostrano un liquido putrido, dal colore indefinibile. Il Mella è

Oltre 10mila persone per dire NO a Green Hill

Oltre 10mila persone per dire «no» a Green Hill. Una folla di persone si è riunita sabato in manifestazione a Roma per protestare contro la vivisezione e chiedere la chiusura di Green Hill, l’azienda di Montichiari che alleva cani beagle destinati ai laboratori d’Europa. Il lunghissimo serpentone si è snodato da Piazza della Repubblica a

Amianto, cronaca di una strage silenziosa

Quanti morti d’amianto conta la nostra provincia? Tanti. Davvero tanti. Oltre 265 solo negli ultimi trent’anni quelli istituzionalmente accertati. Un numero sicuramente incompleto. Un numero che non accenna a diminuire: si registrano circa nuovi quindici casi ogni anno. E secondo gli esperti il peggio deve ancora arrivare. Il picco di casi di mesotelioma, il tumore

Capodanno, l’86% festeggia a casa

Sarà un San Silvestro 2011 sottotono, un capodanno di crisi. Il decimo dopo la serie nera inaugurata con l’attacco alle torri gemelle. Prima è stata la paura degli attentati a smorzare i colori delle feste e i viaggi, poi è arrivata la bolla dei mutui subprime, adesso è la tempesta sui debiti sovrani di Eurolandia.

Post più vecchi››