Raccolta differenziata, Palazzolo al 72%. E’ secondo tra i comuni bresciani sopra i 20mila abitanti. Cotelli: “Dati soddisfacenti; contro gli incivili telecamera mobile gestita dalla Polizia locale”

Dopo Montichiari, dunque, Palazzolo sull’Oglio è il comune bresciano più virtuoso sopra i 20mila abitanti. Questo è quanto emerge dai dati pubblicati il 29 settembre dall’Osservatorio Provinciale dei Rifiuti che fanno riferimento all’anno 2016.

Palazzolo passa dal 71.44% di raccolta differenziata fatta registrare nel 2015 al 72,05% del 2016. Un ulteriore miglioramento, seppur lieve, rispetto ai dati del 2015.

La produzione totale di rifiuti è stata di 8.989 tonnellate nel 2016 (di cui 2.649 tonnellate di rifiuti non differenziati e 6.339 tonnellate di raccolta differenziata), per una produzione procapite di 1,23 kg al giorno di rifiuti (1,15 kg/ab al giorno nel 2015) per un costo all’anno per abitante di 111,7 euro. Costo sostanzialmente invariato rispetto al 2015 che aveva fatto registrare 111,5 euro all’anno per abitante. La produzione procapite di rifiuti seppur aumentata rispetto al 2015 è comunque al di sotto della media provinciale che nel 2016 ha fatto registrare l’1,40 kg al giorno.
Continua a leggere

, , ,

VOCE AL CITTADINO: “Mille storie in Comune per i sacchetti dell’indifferenziata”, ci scrive una coppia di Palazzolo

Riceviamo e inoltriamo:

“Buongiorno redazione,
volevamo raccontare quello che ci è capitato in Comune qualche tempo fa.

Abbiamo finito i sacchetti dell’indifferenziata e quando siamo andati a chiederne altri in comune ci hanno fatto mille storie. Secondo loro dobbiamo mettere fuori il sacco ogni tre settimane ma forse non sanno che le lettiere del gatto, teli assorbenti del cane e mettiamoci anche i pannolini del pupo puzzano e non è che ci vada a genio tenerli per 3 settimane in casa!

Pensavamo quantomeno che 2 rotoli fossero 52 sacchi come le settimane dell’anno per cui abbiamo chiesto ai vari conoscenti e vicini quanti sacchi avessero ricevuto e abbiamo riscontrato che mio cugino (4 in famiglia) ha avuto 5 rotoli, una nostra amica (3 in famiglia) 3 rotoli e cosi via… noi invece 3 in famiglia ne abbiamo rivevuti solo 2 rotoli, si saranno forse sbagliati? Ma se si perchè riprenderci quando abbiamo chiesto altri sacchetti? Non erano tolleranti?

Ora ci rivolgiamo ai lettori del blog. A voi è successa la stessa cosa o situazioni simili?

Ci teniamo a precisare che fuori dal nostro cancellino non è mai stato lasciato mai nessun avviso di non conformità dei rifiuti visto che siamo da tempo molto scrupolosi nella raccolta.

Grazie”

, , ,

VOCE AL CITTADINO: “Maledetti incivili”, lo sfogo di un Palazzolese [FOTO]

“Gentile redazione,
inoltro che in via Cortevazzo. nella curva dove ci sono la maggior parte di negozi chiusi, trovo spesso questi sacchi neri di spazzatura, e non è la prima volta. 

Possibile che paghiamo un sacco per fare la raccolta differenziata e la gente butta semplicemente lo sporco per strada?

Maledetti incivili.

Grazie”

10686949_10204214667278102_5181042816362011415_n

,

Comuni Ricicloni 2012: Palazzolo sull’Oglio non classificata.

Stilate le classifiche dei Comuni Ricicloni 2012. Palazzolo sull’Oglio non rientra tra le prime 158 città virtuose del Nord sopra i 10.000 abitanti. In fondo all’articolo l’intero elenco delle città premiate e relative percentuali di Raccolta Differenziata.

In Italia 1 comune su 7 ha superato il 65% di raccolta differenziata. Ciò significa che il 13% dei comuni italiani ha avviato un sistema efficiente per la gestione dei rifiuti. Lo ha evidenziato il dossier di Legambiente Comuni Ricicloni 2012. E in testa, tra le regioni col maggior numero di comuni virtuosi, ci sono la Lombardia e il Piemonte.

Comuni ricicloni sono stati premiati alle 10 a Roma da Legambiente. Giunta alla 19esima edizione, l’iniziativa è volta a dare un riconoscimento ai comuni che nel corso dell’anno precedente, in questo caso il 2011, hanno raggiunto la quota di almeno il 65% di raccolta differenziata, richiesta per legge solo dal 2012, mentre lo scorso anno era del 60%. E il risultato è positivo.
Continua a leggere