2017-06-19-PHOTO-00000607

“Ho ricevuto una lettera, dal contenuto indecente, che invitava a votare…”: un palazzolese ci scrive e invia le lettere [FOTO]

Riceviamo e inoltriamo da Claudio:

“Egregio Direttore,

Ho ricevuto nella cassetta della posta una lettera che invitava a votare Stefano Raccagni al ballottaggio e vorrei fare alcune considerazioni.
Prima di tutto, era una lettera anonima, non firmata. E già qui mi dico: male. Ma come, mi invitano a votare qualcuno con questi toni (e che toni!) e poi non ci mettono neanche la faccia?
E secondo, sono rimasto scioccato dal contenuto a dir poco imbarazzante. Diciamolo pure: indecente.

Chi come me l’ha letta penso sia rimasto “interdetto” (per usare una parola gentile) dal tono e dai contenuti: un concentrato di luoghi comuni desolanti, che a volte secondo me è sfociato nell’insulto. Mi ha fatto sentire molto a disagio l’accostamento tra persone della mia città e cose enormi e gravissime come “nazismo”, “incesto”, “pedofilia”. Uno politicamente può pensarla come vuole, ne ha diritto: ma da qui a scrivere che nel nostro Consiglio comunale ci sono persone che sotto sotto “diffondono” queste cose orribili, è troppo.
Continua a leggere

la-rosta

Ristrutturazione Rosta: si procede, presa d’atto del progetto di fattibilità

Presa d’atto da parte dell’attuale amministrazione comunale del progetto di fattibilità tecnico economica dell’ immobile Rosta Kayak Canoa Club, presentato dalla Società Sportiva “Kayak Canoa Club”, che prevede una spesa complessiva di Euro 222.500,00, dei quali Euro 197.000,00 per opere da appaltare ed Euro 25.500,00 per somme a disposizione.

Nella delibera si ricorda che il permesso di occupare l’area denominata “Rosta” adiacente il corso del fiume Oglio fu concesso al gruppo sportivo palazzolese “Kayak Canoa Club” con Deliberazione del Consiglio Comunale n. 440 del 6 luglio1984 – in forza del suddetto atto, su una porzione dell’area concessa alla suddetta Società Sportiva è stato realizzato un impianto sportivo costituito dai servizi utili alla pratica del kayak/canoa (servizi igienici, spogliatoi, ripostiglio e zona rimessaggio imbarcazioni), dietro rilascio di apposita concessione edilizia approvata dalla Commissione Edilizia.

Con nota del 31 marzo 2017, poi, la stessa Società Sportiva ha sottoposto all’Amministrazione Comunale un progetto di riqualificazione dell’impianto sportivo kayak, finalizzato all’adeguamento delle strutture e all’abbattimento delle barriere architettoniche, impegnandosi a realizzare le relative opere a propria cura e spese. Continua a leggere

miabbattoesonofelice

“Mi abbatto e sono felice”, 2 luglio monologo eco-sostenibile in Villa Kupfer

Nell’ambito di “Odissea – Festival della Valle dell’Oglio” 2017, domenica 2 luglio 2017 presso la Villa Küpfer (ritrovo in Piazza Castello) alle ore 21.00, si terrà lo spettacolo di Daniele Ronco “Mi abbatto e sono felice – il monologo eco-sostenibile” con la regia di Marco Cavicchioli, ispirato a “La decrescita felice” di Maurizio Pallante:

“Mi abbatto e sono felice” è un monologo a impatto ambientale “zero”, autoironico e dissacrante, che vuole lanciare una provocazione: far riflettere su come si possa essere felici abbattendo l’impatto che ognuno di noi ha sul pianeta Terra. Lo spettacolo non utilizza energia elettrica in maniera tradizionale. Continua a leggere

copertina FB palashort

Palashort 2017: tre grandi novità per il concorso di cortometraggi palazzolesi

Il montepremi più alto di sempre, una partecipazione semplificata e due nuove categorie di premiazione. Sono queste le tre principali novità di Palashort 2017: l’unico concorso internazionale per cortometraggi dedicato alla Città di Palazzolo sull’Oglio (Brescia) e ideato dall’associazione Kuma – Volontari della Cultura Palazzolo.

Tra le novità di questa quarta edizione c’è in primo luogo l’aver messo in palio ben 1500 euro di premi, suddivisi in modo paritario in due categorie: è il montepremi più alto di sempre.

Inoltre, non c’è più distinzione tra Indipendenti e Scuole. Potrà presentare il proprio cortometraggio qualunque cittadino italiano, o straniero abbia compiuto 18 anni prima dello scadere del bando; se minorenne, o scuola (di ogni ordine e grado), o gruppo formale (associazioni, club ecc), o informale (colleghi, amici ecc) basterà ci sia la sottoscrizione del Modulo di Iscrizione da parte di un adulto referente.

Continua a leggere

header1

#FUORIDAIGIOCHI#, AL COMUNE DI PALAZZOLO 30MILA EURO PER CONTRASTARE IL GIOCO D’AZZARDO

l Comune di Palazzolo sull’Oglio ha ottenuto 30 mila euro di finanziamento per il progetto #FUORIDAIGIOCHI# partecipando al bando della Regione Lombardia dedicato agli Enti locali per lo sviluppo e il consolidamento di azioni di contrasto al gioco d’azzardo patologico – L.r. 8/2013.

L’idea alla base del progetto, di cui Palazzolo sull’Oglio sarà ente capofila insieme a un partenariato che vede coinvolti oltre ai Comuni del Distretto n.6 Monte Orfano, ATS, ASST, l’istituto di ricerca IARD, le Parrocchie (Erbusco e Palazzolo), centri di ascolto Caritas, varie realtà associative sportive e sociali, istituti secondari di II grado, è la prevenzione negli adolescenti, un target quindi di giovani tra i 15 e i 19 anni, della dipendenza patologia dal gioco d’azzardo, promuovendo buone prassi di contenimento è di contrasto alla diffusione di situazioni di alto rischio. Continua a leggere

palazzol05

La rocha magna di Palazzolo sull’Oglio, di Francesco Ghidotti

L’attuale castello, denominato”rocha magna” nei secoli passati, faceva parte dell’insieme delle fortificazioni che cingevano il “castrum palatioli”, coi due nuclei fortificati di Palazzolo e di Mura, dotati l’uno della “rocha magna” e l’altro della “rocha parva” o rocchetta. Probabilmente intorno all’area del castello si sarebbe sviluppato il primo nucleo abitato della nostra città.

Queste fortificazioni facevano parte del sistema difensivo dell’Oglio e sono sorte a protezione del confine e del passaggio sul fiume, nel periodo longobardo-carolingio; hanno avuto la massima espansione nella seconda metà del XIII° secolo. Dopo il 1192, epoca dell’unificazione dei due nuclei urbani nel Comune di Palazzolo, diminuisce l’importanza della rocchetta di Mura e cresce quella della rocca di Palazzolo. Continua a leggere