13217550_10207946995465467_7378426154865158395_o

A SARA CORNA IL RICONOSCIMENTO CIVICO “CITTA’ DI PALAZZOLO”, ECCO TUTTI I PREMIATI

Domenica 14 maggio, alle ore 16:00 presso la Casa della Musica, avrà luogo la tradizionale cerimonia per l’assegnazione del Riconoscimento Civico “Città di Palazzolo sull’Oglio”, che l’Amministrazione Comunale organizza da ben cinquantatre anni in occasione della solenne ricorrenza del Patrono della Città di Palazzolo sull’Oglio, San Fedele martire.

Musiche interpretate dal soprano Maria Letizia Grosselli, accompagnata al pianoforte dal maestro Fabio Fapanni, faranno da sfondo musicale all’evento.

L’occasione offre alla Città di Palazzolo sull’Oglio l’opportunità di onorare e premiare chi con il proprio impegno si è distinto nei vari ambiti di attività, dallo sport alla cultura, dal volontariato all’impegno civico e sociale, dalla ricerca storico tecnologica alla progettualità architettonica.

Saranno consegnati inoltre dieci “Attestati di Benemerenza” a cittadini e associazioni che si sono distinti in diversi ambiti e attività, nonché il “Premio Ing. Gianpietro Metelli” e una Borsa di studio.

Il Riconoscimento Civico “Città di Palazzolo sull’Oglio” quest’anno andrà a Sara Corna.

Sara Corna inizia giovanissima a studiare canto al C.P.M. (Centro Professione Musica) di Milano e successivamente approfondisce diversi generi musicali con vari insegnanti. Contemporaneamente inizia la sua professione di cantante e artista, che dura da oltre 25 anni, esibendosi in Teatri, Piazze e Conventions avvalendosi della collaborazione di apprezzati musicisti, con un repertorio che spazia dallo Standard Jazz, Evergreen Internazionali, Melodico Italiani e Black Music. Nel 2005 si è esibita all’Arena Civica di Milano in occasione del “Gospel Festival” dedicato a Papa Karol Wojtyla, collaborazione proseguita anche nel 2006. Entrambi i concerti sono stati trasmessi in mondo visione. Dal 2006 ad oggi è supporter nei Tour “Acqua futura” e “Non si vive in silenzio” della sorella Luisa Corna, tournee estive con oltre 30 spettacoli in tutta Italia. La passione per tutto quanto riguarda la voce, non solo come strumento musicale ma soprattutto come espressione umana, le ha fatto intraprendere il percorso della Psicofonia, disciplina scoperta da Marie-Louise Aucher che studia la corrispondenza tra le vibrazioni dei suoni e il corpo umano. Nel 2008 ha completato il 3° livello di Psicofonia che utilizza come metodo di studio vocale nelle Accademie dove insegna. Dal 2008 dà supporto volontario come insegnante di canto alla Comunità Shalom, per iniziare al canto i ragazzi e le ragazze della Comunità. Inoltre si dedica con molta passione all’insegnamento della musica e alla crescita artistica di molti giovani presso la Scuola della musica di Palazzolo sull’Oglio (Centro Formazione Musicale Riccardo Mosca).

 

Dieci gli “Attestati di Benemerenza”.

Gli attestati di benemerenza in ambito sportivo sono conferiti a: Continua a leggere

unnamed

SPORTIAMO: DAL 19 AL 21 MAGGIO 2017 TORNA PER LA SECONDA EDIZIONE LA FESTA DELLO SPORT PALAZZOLESE

Dopo il successo della prima edizione, torna dal 19 al 21 maggio SporTiAmo, evento di promozione e diffusione delle discipline sportive, organizzato dall’ Assessorato allo Sport del Comune di Palazzolo sull’Oglio, in collaborazione con 27 Associazioni sportive locali.

Una tre giorni all’insegna dello sport per appassionati, curiosi, scuole e famiglie, nella splendida cornice del parco fluviale “Giampietro Metelli”, per far conoscere, avvicinare e sperimentare le diverse discipline sportive praticate sul territorio palazzolese, dando così la possibilità a chiunque abbia voglia di cimentarsi, di effettuare gratuitamente prove libere.

Novità di quest’anno, con l’apertura dello Skatepark “Wave” ci sarà la possibilità di effettuare anche prove libere dislackline e skateboard.

L’obiettivo è quello di promuovere, incentivare e coordinare iniziative concrete e significative volte a favorire la conoscenza e la valorizzazione dello sport, singolo o di squadra, in particolare tra i giovani, in tutte le sue forme e valori. Continua a leggere

18056190_1861005370808825_4537878409201095981_o

SICUREZZA, ASCOLTO DEI CITTADINI E TAVOLI TEMATICI PER PIANIFICARE IL FUTURO DELLA CITTA': STEFANO RACCAGNI RACCONTA LA SUA PALAZZOLO RISPONDENDO A TUTTE LE DOMANDE. “MINGARDI? INAFFIDABILE.” “GIUNTA ZANNI? INCAPACE DI PROGRAMMARE PROGETTI DI RILANCIO”

18034209_1860281577547871_395074167910444519_nINTERVISTA AL CANDIDATO SINDACO STEFANO RACCAGNI

1. Chi è Stefano Raccagni?

Sono un giovane uomo che a 16 anni si avvicinò alla politica andando con un amico a sostenere un comitato di quartiere a Bovezzo. A quel gazebo incontrai persone semplici, tra cui l’attuale assessore regionale Simona Bordonali, che lamentavano grandi disagi legati alla sicurezza. Era un gazebo della Lega Nord, l’unico movimento che davvero era ed è vicino alla gente e al territorio. Da quel giorno la politica decisi di non guardarla solo alla tv o di leggerla solo sui giornali ma di farla in prima persona, entrando nei Giovani Padani. Iniziai anche a frequentare quella vecchia e umida sezione di via Matteotti a Palazzolo, tutti i venerdì sera, prima di uscire con gli amici. In quella sede trovai una squadra affiatata, qualcuno era assessore, qualcuno consigliere, altri solo appassionati che volevano dire la loro su come andava gestita la città. Era bello ascoltarli, mentre discutevano anche in maniera animata. In quei momenti imparai molto e sono tutt’oggi convinto che la vera politica la si faccia ancora in piccole e umide stanze, ma riscaldate dalla passione e dall’amore per il proprio territorio. Quella sezione mi chiese di candidarmi e nel 2004, dopo pochi mesi dai miei 18 anni, diventai consigliere comunale di maggioranza. Da lì iniziai ad apprendere e a frequentare il Municipio, avanzando piccole proposte e progetti, sempre in maniera timida ed emozionata, in quell’aula di Consiglio comunale che a quel tempo era nelle scuole elementari di Mura. Nel 2009 ero cresciuto e avevo maturato la giusta esperienza, dopo essere stato rieletto, per poter ricoprire la carica di assessore all’Urbanistica e Viabilità. Una grande occasione durante la quale, con duro e proficuo lavoro, presentai in Consiglio comunale il Piano di governo del territorio, nato dall’ascolto di tutte le realtà palazzolesi. Un Pgt che venne votato all’unanimità dal Consiglio comunale. Un sogno purtroppo durato poco: prima che potessi veder realizzati i progetti che avevo sognato e predisposto per la mia città, la Giunta cadde. Oggi quel ragazzo, dopo cinque anni seduto tra i banchi dell’opposizione, è ancora pieno della stessa passione e della stessa grinta e si sente pronto per fare il sindaco della città che ama e che ha imparato ad ascoltare attraverso le persone.

2. Come spiega il mancato accordo con la civica di destra MOS?

La verità è che mentre i colloqui con Fratelli d’Italia stavano iniziando i MOS pubblicavano il programma e attaccavano a destra e a manca i partiti che già mi sostenevano, rendendo il tutto complicato. Inoltre sarebbe stato impossibile far accettare alla coalizione che guido un’alleanza con un gruppo che per cinque anni ha incomprensibilmente attaccato molti suoi esponenti e che era guidato da Alessandro Mingardi, la cui inaffidabilità si era palesata nel 2012 quando da consigliere di maggioranza, sostenendo le opposizioni, fece cadere l’Amministrazione di centrodestra di cui facevo parte. Il mancato accordo è dipeso quindi da una volontà dell’intera coalizione, non dal sottoscritto come spesso è stato dichiarato. Continua a leggere

3850843-9788817091312

VITA CON LLOYD: quando a farci riflettere è un maggiordomo immaginario

di Boioni Nadia

Chi di noi ogni giorno non si pone delle domande esistenziali nella vita? Dietro ogni atteggiamento, dietro ogni sfida e situazione c’è sempre un motivo che ci spinge ad agire in un modo, ma le scelte che facciamo nelle nostre giornate in fin dei conti siamo sempre noi a deciderle, a volte condizionati dall’ambiente in cui siamo, altre volte in base alle nostre inclinazioni. Ma se invece decidessimo di assumere in una forma completamente immaginaria un maggiordomo che ci guidi nelle nostre decisioni? E se questo ci mostrasse in un modo del tutto naturale una realtà così spontanea di vedere le cose? Continua a leggere

image1-5

Samy: la cantante emergente dall’animo rosa

di Nadia Boioni

Ieri mattina ho avuto la possibilità di conoscere la prima persona che si racconterà in questa nuova rubrica del blog palazzolese, la numero uno, come l’augurio che le mando per il contest che la vedrà gareggiare con un inedito in un locale piuttosto noto di Roma questa domenica. Samanta Carranza Sgobio, in arte Samy, nasce a Milano il 6 maggio del 1987, è di origini latine (San Salvador , El Salvador) ma vive ormai da metà della sua vita a Palazzolo, terra che adora e che sente ormai sua. Samy è una giovane cantante emergente con tanti sogni e interessanti progetti da realizzare, molto determinata e capace di trasmettere molta grinta.

Samy, so che tu ami cantare, a che età hai iniziato ad appassionarti di canto? Continua a leggere

superscatto aprile

SUPERSCATTO DI APRILE: LA DANZA DELLE LUCI DEL NORD, DI ANDREA ZAMPATTI

Continua con successo la rubrica SUPERSCATTI DEL MESE: una volta al mese pubblichiamo uno dei tanti superscatti postati sulla pagina FB Superscatti.
Il superscatto del mese, però, è accompagnato dalle parole dell’autore che ci fa immergere nel suo mondo, nelle emozioni del suo scatto.

Questo mese pubblichiamo il superscatto di Andrea Zampatti che spiega così il suo piccolo capolavoro:

“Un impercettibile bagliore nelle profondità del cielo, che man mano si fa più intenso, i fluidi cosmici che si espandono nello spazio, la danza armoniosa e dolcissima delle linee, un’orchestra d’archi.

superscatto aprile

Continua a leggere