,

Palazzolo. Saltuaria: "Il silenzio di Dio"

Riceviamo e inoltriamo:

Spett.li,
Saltuaria, dopo essere stata sulle Orme di Scaramouche, propone per sabato 30 ottobre ‘IL SILENZIO DI DIO’ con Silvio Castiglioni.

Ore 21.00 presso l’Aula Magna ML King di Via Dogane a Palazzolo sull’Oglio.

E’ consigliata la prenotazione (max 90 posti)

http://www.teatroflautomagico.org/rassegna_saltuaria_2010.htm

http://www.silviocastiglioni.com/silenzio.html

Cordiali saluti
TFM

Palazzolo. Aspettando Halloween…

Palazzolo. (fad) Dalla biblioteca Lanfranchi un’altra interessante iniziativa.
Sabato 30 ottobre dalle 15 alle 16.30 le bibliotecarie della sezione ragazzi invitano tutti i bambini a:

“ASPETTANDO HALLOWEEN”

Filastrocche viaggianti…

E’ gradita la prenotazione per telefono al numero 030.7405591
P.s. l’attività è rivolta ai bambini in età da asilo e scuola elementare.
N.b. materiale da portare: astuccio + colori + forbici

di quipalazzolo.blogspot.com

Palazzolo. Caso Beghetti: esposto al prefetto.

Palazzolo. «Sono ormai continui gli atti illegittimi che avvengono in Consiglio comunale a Palazzolo; la maggioranza tiene posizioni oltre le proprie competenze e contro il regolamento comunale stesso»: è quanto viene denunciato, in un esposto al Prefetto di Brescia, da Luisa Sala del gruppo Intesa 852 e da Tarcisio Rubagotti della civica Impegno per Palazzolo.

Sotto accusa la questione pregiudiziale sul «caso Beghetti» durante il Consiglio del 13 settembre che «a termini statutari e regolamentari prima doveva essere trattata in commissione d’area, mentre la maggioranza ha deciso di non applicarli» spiega Rubagotti. «Inoltre, nella stessa seduta, sempre a termini di statuto, il nuovo presidente della commissione Territorio doveva essere indicato dal gruppo consiliare cui apparteneva il precedente: disposizione totalmente ignorata».

Altro punto sotto accusa le relazioni riguardanti la ricognizione degli equilibri finanziari, «approvate dalla Giunta il 22 settembre – continua Rubagotti – ma lo stesso assessore al Bilancio ha confermato successivamente che queste non erano ancora ultimate, un atto quindi, quello della Giunta, prefigurabile come falso». Luisa Sala insiste invece sul suo ruolo nel Pdl: «Rappresento la maggioranza del partito a Palazzolo. Gli attacchi all’Amministrazione Moreschi sono continui, ma l’attuale maggioranza continua a dimenticare che essa ne faceva parte».

(fonte: giornaledibrescia.it)

"Social_mente": un nuovo servizio per persone con cerebrolesione acquisita

Si è svolta a Settembre a Capriolo l’open day di un nuovo servizio socio assistenziale denominato “Social_Mente” rivolto esclusivamente a persone con una Grave Cerebrolesione Acquisita (GCA) in seguito ad un trauma cranico (per es. dopo un incidente stradale o lavorativo), ictus, emorragia/ischemia, lesione cerebrale, anossia (mancanza di ossigeno al cervello). Il danno cerebrale determina menomazioni senso-motorie, cognitive e/o comportamentali permanenti tali da comportare una disabilità.

Scopo del servizio è il reinserimento sociale di persone con GCA: aiutare la persona a sviluppare le proprie capacità ed autonomie per ri-costruire un proprio progetto di vita, diventare nuovamente protagonista attivo delle proprie scelte e reinserirsi nel proprio ambiente di vita (famiglia, paese, lavoro) .

Il Servizio Social_Mente, gestito dalla Cooperativa Sociale La Scotta di Capriolo (BS) in collaborazione con la Cooperativa Sociale Progettazione di Pedrengo (BG), si trova a Capriolo in via Balladore 31 ed è aperto dal lunedì al venerdi dalle 9 alle 17; è organizzato in attività a carattere modulare (nella frequenza, nel tempo e nelle attività) che possono essere svolte presso il Centro e/o nel proprio territorio di vita.

Nel servizio lavorano educatori professionali ed una neuropsicologa che, in stretta collaborazione con l’ Asl di riferimento della persona, elaborano un progetto educativo individualizzato .

Per informazioni è possibile :

* rivolgersi ai Servizi Sociali Comunali

* rivolgersi agli operatori delle Equipe Operativa Handicap dell’ Asl di riferimento del proprio

* Comune di residenza

* telefonare alla Responsabile del servizio Dott.ssa Belotti Marcella al n. 3355/447894.

di quipalazzolo.blogspot.com

Palazzolo. Il comune "sfratta" lo sportello delle entrate e Rubagotti attacca.

Lo sportello dell’Agenzia delle entrate, che era aperto al lunedì al primo piano del municipio di Palazzolo, è stato «sfrattato» dopo la ristrutturazione dell’ala del palazzo. Tre anni fa era stato al primo piano, con la presenza di un funzionario dell’Agenzia, per consentire agli utenti palazzolesi di evitavare trasferte fino a Chiari per pratiche e informazioni fiscali. Ma da agosto questo ufficio è stato chiuso e non ha più riaperto. Sul sito del Comune la conferma: «Si comunica la chiusura dello Sportello decentrato delleAgenzia delle entrate a Palazzolo.

Ogni informazione e contatto è visualizzabile cliccando sull’oggetto della presente comunicazione». E all’agenzia delle entrate di Chiari,hanno riferito di avere ricevuto dall’amministrazione di Palazzolo una lettera che annunciava lo «sfratto». Inizialmente gli utenti, non trovando più lo sportello, hanno pensato ad uno spostamento. Anche l’ex sindaco Silvano Moreschi ha telefonato all’ufficio di Chiari «per scoprire così – spiega – che lo sportello aperto dalla mia amministrazione pensando di facilitare i rapporti con il fisco è stato sfrattato dal mio successore».

La chiusura dello sportello sarà discussa nel prossimo consiglio comunale: Tarcisio Rubagotti, civica Impegno Palazzolo, ha depositato un’interpellanza in merito: «Visto quanto spende per la comunicazione- ha dichiarato Rubagotti – il sindaco avrebbe dovuto informare i cittadini con un manifesto, non con un comunicato sul sito che non tutti possono o sanno consultare, tanto più che il servizio attivato dall’amministrazione Moreschi era utile, perché in particolare a utenze non professionali evitava di andare a Chiari per pratiche fiscali». Sul sito che descrive l’organizzazione dell’agenzia delle entrate, la cancellazione del servizio a Palazzolo non è spiegata chiaramente. «Con l’interpellanza – aggiunge Rubagotti – ho chiesto al sindaco di chiarire per quali motivi è stata interrotta la convenzione e se sia prevista, e in che tempi, una riattivazione»

(fonte: bresciaoggi)

Furti nelle scuole anche a Palazzolo

 
Non solo Adro. L’escalation di blitz vandalici e furti in edifici pubblici, non ha risparmiato altri paesi della zona. Ma se ad Adro i danni delle irruzioni nella scuola media dismessa che attende solo di essere demolita sono risibili, il conto è stato decisamente più salato per l’Itis Marzoli e per l’istituto Einaudi.
Il furto di palloni da basket nella palestra della scuola di Palazzolo è stato abbastanza banale nella sua dinamica. I ladri hanno forzato la porta della palestra facendo razzia del materiale.

Il raid a Chiari presenta invece alcuni aspetti oscuri. L’assenza di segni di effrazione dall’esterno fa pensare che i ladri si siano fatti rinchiudere all’interno, magari sfruttando l’apertura della scuola per i corsi serali.
Poi hanno forzato la cassaforte della presidenza dell’istituto che conteneva circa 500 euro senza far scattare un sofisticato impianto di allarme.
Ad Adro intanto, il Comune ha fatto chiudere il contatore dell’acqua della ex scuola facendo collocare dei fogli di compensato su finestre e porte dannegiate dal terzo raid vandalico in meno di un mese. Il tutto, si diceva, in attesa della demolizione dell’edificio.
(fonte: bresciaoggi)